• Google+
  • Commenta
10 dicembre 2011

PREMIO MORRIONE: il giornalismo d’inchiesta al centro di un concorso

Tutti gli amanti del giornalismo investigativo coltivano nel cuore il sogno di realizzare un video-scandalo che ottenga milioni di visualizzazioni, in cui si sveli la verità su qualcosa di losco e ignoto, come se quei minuti di ripresa diventassero la mano che scopre il vaso di Pandora, in tal caso contenente i mali nella nostra società.

A spingere i giovani a realizzare il loro sogno adesso c’è anche il Premio Roberto Morrione.

Esso nasce come nuova sezione del Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi ed è indirizzato ai giovani giornalisti, free lance, studenti, volontari dell’informazione per promuovere, sostenere e incentivare concretamente la realizzazione di inchieste televisive di giornalismo investigativo.

Il Premio stanzierà fondi per la creazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale rilevanti per la vita politica sociale o culturale dell’Italia: sotto il focus della telecamera andranno quindi le attività delle mafie e delle organizzazioni criminali, l’esistenza di traffici illegali, le attività di corruzione e di intimidazione, l’esistenza di attività di organizzazioni segrete o clandestine con progetti eversivi o terroristici, nonché le violazioni dei diritti umani.

Il Premio è aperto ai giovani che non abbiano compiuto 35 anni di età al momento della scadenza stabilita per l’invio del progetto al Premio.
Tra i progetti inviati al Premio, ne verranno selezionati tre.

Ciascuno di questi usufruirà di un contributo in denaro di 3.000 euro, inoltre godrà
della supervisione e consulenza di un tutor per realizzare, nei successivi quattro mesi, una nuova video inchiesta di durata non superiore ai 25 minuti.

La data entro la quale dovranno essere spediti alla segreteria del Premio i progetti è il 15/12/2011, ed i risultati verranno resi noti entro il 31/01/2012.

Per le modalità di partcipazione e per maggiori informazioni Clicca qui.

Armatevi di taccuino e prendete la telecamera, perché col vostro progetto potrete dar voce a quei fatti che non parlano, insabbiati come sono da coloro che agiscono meglio nell’oscurità e nel silenzio.

Simona Esposito

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy