• Google+
  • Commenta
11 gennaio 2012

Un nuovo inizio, una nuova sede

Venerdì 13 gennaio 2012 alle ore 11.00, nei pressi della Facoltà di Scienze MM.FF.NN., avrà luogo la cerimonia di inaugurazione del nuovo edificio che ospiterà il Blocco Aule Didattiche del Polo Universitario di Coppito e il Dipartimento di Informatica dell’Ateneo.

Dopo il taglio del nastro da parte del Magnifico Rettore prof. Ferdinando di Orio, è prevista una visita guidata alla struttura.
Alla cerimonia interverranno i Presidi delle Facoltà di Biotecnologie, Medicina e Chirurgia, Psicologia, Scienze MM.FF.NN. e il Direttore del Dipartimento di Informatica dell’Ateneo.

La struttura che sarà inaugurata, dispone di:
1 aula da 42 posti, 4 aule da 46 posti, 1 aula-sala convegni da 300 posti al piano terra; 5 aule da 46 posti, 1 aula da 96 posti, 1 aula da 100 posti al I piano.

Al II piano, ora interamente attribuito al Dipartimento di Informatica, si trovano 17 uffici da 21 mq, 2 uffici da 16 mq., 1 sala riunioni da 82 mq. e 3 locali per usi diversi, per un totale di altri 64 mq.

Il completamento del nuovo edificio didattico e dipartimentale, la cui costruzione era stata avviata dall’Università sul finire del 2008 con uno stanziamento di 4.300.000,00 euro, è stato reso possibile grazie al generoso contributo dell’Associazione Culturale MADRAXA e del Progetto “AMICHE PER L’ABRUZZO”, in rappresentanza dei quali, interverranno alla cerimonia le artiste Fiorella Mannoia e Gianna Nannini.

Il contributo dell’Associazione culturale no profit Madraxa, fondata dalle artiste Fiorella Mannoia, Laura Pausini, Gianna Nannini, Elisa e Giorgia, è consistito nella donazione all’Università degli Studi dell’Aquila, di circa 1.500.000,00 euro, derivanti dai proventi del Progetto “Amiche per l’Abruzzo”.

L’apertura del nuovo edificio, consentirà una migliore ed agevole collocazione di iniziative didattiche che interessano tutti gli studenti del Polo scientifico di Coppito, costituendo un ulteriore traguardo nel percorso intrapreso dall’Ateneo, subito dopo il sisma del 2009, verso la piena normalizzazione delle proprie attività.

Google+
© Riproduzione Riservata