• Google+
  • Commenta
1 marzo 2012

In ricordo del prof Girardi: ” Un esempio di uomo e studioso da seguire per tutti”

L’ateneo turritano è in lutto.

Purtroppo alla fine della scorsa settimana è venuto a mancare una figura storica di questo ateneo. Il prof Giulio Girardi  dopo una lunga malattia, è passato a miglior vita.

La triste notizia ha fatto subito il giro della città ed in ateneo, le persone più legate al professore Girardi ancora non riescono a capacitarsi della notizia.

“Per tutti noi, questa è una giornata di profonda tristezza” il commento immediato del Magnifico rettore UniSs Attilio Mastino ” perchè è venuto a mancare un uomo di cultura e di grande umanità che ha speso il suo tempo a servizio della collettività universitaria”.

Parole, che vengono pronunciate con sentimento dalla massima carica dell’ateneo; proprio perchè il Prof Girardi ha trascorso poco meno di venti anni (dal 1978 al 1996) nell’ateneo sassarese insegnando Filosofia politica nella Facoltà di Magistero.

“La figura professionale” continua il rettore, “del prof Girardi, non la scopro di certo io. Studioso, docente e filoso di sicuro calibro e spessore, ha cercato di appassionare tutte le generazioni con le quali si è confrontato sulle tematiche della teologia e della filosofia. 

Ma quello che è più importante è che il Prof Girardi, verrà ricordato per la sua umanità e per la massima e continua disponibilità con la quale svolgeva il suo lavoro. Un lavoro che spesso lo ha portato a farsi apprezzare anche oltre i confini nazionali. Ebbene, dovunque andasse, costui era sempre ricordato per le qualità morali che lo contraddistinguevano”. 

Al cordoglio espresso dal rettore, si uniscono anche gli attestati di stima pronunciati dal Prof Camillo Tidore – docente di Sociologia dell’Ambiente – operante nel medesimo ateneo ” Non posso che associarmi alle parole dette dal nostro rettore, perchè rappresentano senza dubbio la figura del compianto prof Girardi.

Costui, posso dire con certezza e senza timore di smentita, ha rappresentato una delle figure professionali di maggiore spessore che il nostro ateneo ha avuto il privilegio di avere”

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata