• Google+
  • Commenta
8 marzo 2012

Incontri linguistici in accademia: continua il ciclo di seminari

Continua il ciclo degli “Incontri Linguistici in Accademia”, seminari dedicati a temi importanti per lo studio del linguaggio e delle lingue promossi dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e ospitati presso l’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti. La seconda iniziativa venerdì 9 marzo 2012 con il prof. Gaetano Berruto dell’Università di Torino.

 

Hanno preso il via, con un secondo ciclo di appuntamenti, gli Incontri Linguistici in Accademia, iniziativa didattico-culturale dedicata all’approfondimento di temi di rilevanza per lo studio del linguaggio e delle lingue, promossa dalla Facoltà di Lettere e Filosofia, dai Dipartimenti di Scienze del Linguaggio e della Cultura, di Comunicazione ed Economia, di Educazione e Scienze Umane dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

 

Questa seconda serie di incontri, sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, che segue il primo ciclo dell’autunno scorso, propone 5 seminari in programma tra marzo e aprile 2012 tenuti da alcuni dei più importanti linguisti italiani. Tutti gli appuntamenti si terranno presso la Sala dei Presidenti dell’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti (corso Vittorio Emanuele 59) a Modena.

 

Il secondo incontro è fissato per venerdì 9 marzo ore 16.15, con l’intervento dal titolo “Sull’eterogeneità del linguaggio e le molte anime della linguistica” del prof. Gaetano Berruto dell’Università di Torino che parlerà di come convivono e come possono essere conciliati approcci allo studio del linguaggio considerati diversi se non addirittura incompatibili: l’attenzione alla lingua in quanto sistema astratto e universale (linguistica formale) e l’attenzione all’uso reale del linguaggio nelle diverse lingue storico-naturali (linguistica funzionale).

Gaetano Berruto

Professore ordinario all’Università degli Studi di Torino, dove tiene corsi di linguistica Generale e di Sociolinguistica. È stato per molti anni titolare della cattedra di Linguistica italiana all’Università di Zurigo e visiting  professor in diverse prestigiose università europee. È stato Presidente della Società di Linguistica Italiana (SLI) e collabora a numerose riviste internazionali del settore. È particolarmente attivo e conosciuto nell’ambito della sociolinguistica e fra le sue numerose pubblicazioni si segnalano soprattutto La variabilità sociale della lingua (1980), Sociolinguistica dell’italiano contemporaneo (1987) e Fondamenti di Sociolinguistica (1995).  È inoltre autore di fortunati manuali introduttivi allo studio della linguistica, largamente adottati in moltissime università italiane.

 

Google+
© Riproduzione Riservata