• Google+
  • Commenta
2 marzo 2012

Profumo: “Rilanciare istituti tecnici”

Il ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, ha oggi sottolineato la necessità di rilanciare il settore degli istituti tecnici: “Far conoscere per tempo a ragazzi e famiglie profili e possibili sbocchi occupazionali degli istituti tecnici e professionali, abbinando a illustrazioni teoriche delle competenze che potranno acquisire visite in fabbrica o nei laboratori artigianali: è una delle direzioni da percorrere per rilanciare questo segmento dell’istruzione.”

Nella dichiarazione che segue le parole pronunciate il 26 febbraio scorso a margine della sua visita ufficiale all’Isis “Malignani”, uno degli istituti scolastici superiori di eccellenza della regione Friuli Venezia Giulia: “Credo che il Paese debba fare un grande investimento nella formazione tecnico-professionale, sia a livello di scuola superiore, sia a livello di percorsi post diploma. Rispetto ad altri Paesi europei con cui ci confrontiamo in termini competitivi come la Germania siamo molto in ritardo, sia dal punto di vista dei numeri perché abbiamo un eccesso di studenti che seguono un percorso liceale, sia in termini di sistema di relazioni tra scuola e realtà socio-economica”.

Secondo il ministro “è indispensabile fare un progetto complessivo sulla formazione tecnico-professionale che coinvolga anche le aziende e i sindacati. La connessione tra scuola e azienda va migliorata con un lavoro sul dettaglio”. Il ministro ha poi proseguito dicendo che “un altro elemento importante è rappresentato dai tirocini e dall’orientamento, che deve essere anticipato rispetto all’attuale”. “Sono tre le fonti dell’orientamento – ha concluso il ministro – e cioè la scuola in cui si andrà, l’esperienza degli altri studenti e il mondo del lavoro. L’orientamento va calibrato con l’accelerazione delle trasformazioni nella realtà di oggi”.

Google+
© Riproduzione Riservata