• Google+
  • Commenta
23 aprile 2012

Spin Off Universitario

La ricerca universitaria dei giovani ha prodotto un nuovo spin-off. All’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia è nata “BISY Srl”, un’azienda costituitasi tra le mura del laboratorio Softech-ICT del Tecnopolo di Modena. I servizi informatici forniti da questa nuova società già sperimentati con successo da alcune affermate imprese operanti in diversi settori. I prodotti, ritagliati sulle esigenze soprattutto di piccole e medie imprese che desiderano organizzarsi in rete, consentono di offrire un software che migliora la loro efficienza e competitività a costi decisamente contenuti grazie alla modalità pay-per-use. Oggi lunedì 23 aprile a Modena presentazione pubblica dello spin-off.

 

E’ orientato alle piccole e medie imprese uno dei nuovi spin-off, ovvero un’impresa nata per dare sviluppo a una ricerca universitaria, costituitosi all’interno dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che in questo modo rinsalda i legami col territorio. Si chiama “BISY Srl” e si rivolge in particolare alle aziende di servizio, caratterizzate da un forte impiego di manodopera qualificata e che hanno maggiori necessità di una organizzazione in rete che ne rafforzi la competitività, attraverso l’adozione di soluzioni e strumenti informatici evoluti.

 

Sono ormai 22 le spin-off nate in ambito accademico, ovvero società avviate per dare continuità a idee innovative suggerite da studi condotti da giovani e docenti del nostro Ateneo. E tutte quante – sottolinea il Rettore prof. Aldo Tomasisi sono affermate in questi anni recenti, dando prova del fondamentale contributo che può recare la ricerca universitaria soprattutto in un momento di grave crisi economica e di generale difficoltà per le imprese. Oggi tante di queste iniziative imprenditoriali hanno raggiunto condizioni di equilibrio di bilancio che consentono loro di poter affrontare in autonomia la prova del mercato. BISY è una delle iniziative più riuscite, in quanto capace di impiegare giovani talenti e di ottenere efficaci riconoscimenti a livello di mercato e delle imprese verso le quali guarda la sua attività”.

 

“BISY Srl” coinvolge due giovani soci ricercatori, laureatisi in Ingegneria Informatica all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, gli ingg. Matteo Berselli e Federico Stradi, il prof. Flavio Bonfatti docente della facoltà di Ingegneria “Enzo Ferrari”, in qualità di advisor scientifico, e la dott.ssa Paola Monari di SATA Srl, responsabile dell’avviamento di BISY sul mercato in qualità di amministratore.

 

 

BISY Srl – afferma il prof. Flavio Bonfatti dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – è il risultato di una fortunata combinazione di due importanti fattori: il successo del progetto Europeo eBEST e la costituzione del laboratorio Softech-ICT del Tecnopolo di Modena. Il progetto eBEST, coordinato da CNA Modena con la partecipazione dell’Ateneo emiliano, ha prodotto un insieme di servizi informatici innovativi per le reti di imprese, capaci di aumentare fortemente la loro efficienza e la velocità di risposta alle richieste dei clienti. La costituzione del laboratorio Softech-ICT ha consentito, a sua volta, di coinvolgere attivamente nello sviluppo di tali servizi giovani laureati in Ingegneria Informatica con assegni di ricerca finanziati dalla regione Emilia-Romagna.Dopo un anno d’incubazione con il Programma Regionale Spinner, nel corso del quale è iniziata l’ingegnerizzazione del software e si è studiato il modello di business più adatto, è stato costituito lo spin-off universitario “BISY Srl” che si è dato il traguardo di raggiungere l’autosufficienza economica già dal secondo anno di vita.

 

I servizi informatici dello spin-off sono già stati sperimentati da quattro reti d’imprese: Tel&Co di Modena nel settore impiantistico, Fashion Contract di Modena e 01 Canossa di Reggio Emilia nel settore del fashion, e CEDEM di Modena nel settore del global service, dimostrando proprio sul campo la loro notevole efficacia e applicabilità.

Google+
© Riproduzione Riservata