• Google+
  • Commenta
7 Maggio 2012

Opportunity day a Gorizia

Ritorna a Gorizia l’“Opportunity day” 2012, vetrina delle opportunità di tirocinio per studenti e laureati in Relazioni pubbliche, organizzato dal Laboratorio di Relazioni, organizzazione e comunicazione (Roc) del corso di laurea in Relazioni pubbliche dell’Ateneo di Udine a Gorizia con la collaborazione di UniFerpi Gorizia e Federazione italiana relazioni pubbliche (Ferpi). L’appuntamento è per mercoledì 9 maggio alle 12 presso l’aula magna del polo di Santa Chiara, in via S. Chiara 1 a Gorizia.

«Il tradizionale appuntamento si presenta quest’anno con una valenza particolarmente attuale – sottolinea Renata Kodilja, presidente della Commissione tirocini del corso di laurea in Relazioni pubbliche -; considerata lo scenario fluido del collocamento giovanile realizzato per mezzo del tirocinio post-laurea, viene proposta una riflessione sugli scenari possibili in seguito all’attuazione del decreto Fornero e le nuove filosofie guida per la realizzazione del tirocinio professionalizzate. Informazione e monitoraggio del mercato del lavoro sono, infatti, da sempre considerati obiettivi prioritari delle politiche di orientamento professionale dell’Università di Udine».

In particolare, saranno presenti quest’anno: l’Accademia Europeista Fvg, istituzione basata sul volontariato che si occupa di formazione europea sia per i giovani che per gli adulti e organizza attività, visite e manifestazione nella regione Friuli Venezia Giulia e nei Paesi europei; l’Ente Friuli nel Mondo, associazione con oltre 200 strutture periferiche – i Fogolars – operanti in tutto il mondo; Let’s Go Triathlon 2012, manifestazione sportiva ed evento internazionale che si terrà a fine maggio a Gorizia; Friuli Innovazione, centro di ricerca e trasferimento tecnologico, nato nel 1999 su iniziativa dell’Università di Udine, dell’Associazione degli Industriali della Provincia di Udine, del Centro Ricerche Fiat, di Agemont, dell’Unione degli Industriali di Pordenone e della Fondazione CRUP, con l’obiettivo di favorire la collaborazione tra l’Università e il sistema economico friulano.

«I progetti di tirocinio – spiega Kodilja – costituiscono dei “motori di opportunità” per gli studenti, per i neolaureati e per gli enti che ospitano tali iniziative. Per gli studenti, in particolare, sono occasioni per sperimentare sul campo, sviluppare e approfondire competenze professionali, entrando in contatto con realtà ampie e consolidate a livello internazionale».

Google+
© Riproduzione Riservata