• Google+
  • Commenta
29 giugno 2012

Aumento del 2,2% delle iscrizione per gli istituti tecnici calabresi

Lo ha sottolineato l’assessore regionale alla cultura, Mario Caligiuri, facendo riferimento prima alla situazione nazionale e poi a quella della sua regione, cioè la Calabria; infatti, per l’anno scolastico 2012/2013, si è registrato un aumento delle iscrizioni per gli istituti tecnici dello 0,4% sul piano nazionale e addirittura del 2,2% esclusivamente per la regione Calabria, che in tal modo si posiziona al secondo posto, dietro solo all’Emilia Romagna.

Nel nostro Paese ogni anno, le aziende richiedono manodopera, in particolar modo la richiesta annuale, gira intorno ai 300.000 diplomati dagli istituti tecnici ma il nostro sistema scolastico è in grado di assicurarne a mala pena 130.000 e questo influisce non  poco a livello regionale e soprattutto nazionale, sul nostro sistema lavoro.

La Giunta Regionale calabrese, riguardo a tale problema, nel 2010 ha approvato: “ Libro verde sulla scuola in Calabria”, un testo che fra le sue righe, racchiude proprio l’intento di incrementare le iscrizioni presso gli istituti tecnici; non a caso, per il nuovo anno scolastico, si è avuto questo ottimo risultato che dà speranza anche per gli anni avvenire.

Sicuramente, secondo l’assessore Caligiuri, questi risultati sono frutto anche della collaborazione importante che si è avuta con Francesco Mercurio, direttore dell’ufficio scolastico regionale, attraverso un’intensa attività di orientamento volta a consigliare al meglio i giovani studenti nella loro scelta del percorso di studio futuro. Inoltre c’è da aggiungere anche che, il Presidente Scopelliti ha scritto al Ministro dell’Istruzione Profumo, per portarlo a conoscenza degli importanti risultati raggiunti dalla regione Calabria, grazie ai profondi interventi messi in atto in materia di istruzione.

Google+
© Riproduzione Riservata