• Google+
  • Commenta
11 giugno 2012

Dormi poco? Attenzione a cosa il tuo cervello sceglie di mangiare!

Esami di risonanza magnetica hanno mostrato che la perdita di sonno è relazionabile alla capacità di scegliere alimenti sani per la nostra dieta.

La ricerca, presentata a “SLEEP 2012” dimostra che dormire poco influisce sulle nostre scelte alimentari, questo è confermato da una ricerca precedente che ha evidenziato una forte relazione tra obesità e perdita di sonno.

Ventitré adulti sani hanno partecipato a due sessioni sperimentali, basate sull’ utilizzo della risonanza magnetica funzionale (fMRI): una prima sessione si è tenuta dopo una notte di sonno normale e una seconda dopo una notte di privazione del sonno.

Quindi è stata valutata la capacità di scelta di cibi sani  da parte dei partecipanti dopo una notte di sonno e dopo una notte d’insonnia.

Il nostro obiettivo era di vedere se regioni specifiche del cervello associate con la trasformazione dei prodotti alimentari fossero state sconvolte dalla privazione del sonno“, ha detto l’autore Stephanie Greer, uno studente laureato presso SLEEP e il Laboratorio di Neuro-imaging presso l’Università della California, a Berkeley.

I risultati mostrano che la privazione del sonno compromette significativamente l’attività cerebrale nel lobo frontale, una regione critica per il controllo del comportamento e delle scelte complesse, come la selezione del cibo da mangiare.

In pratica, dormendo poco e male siamo fisiologicamente portati a optare per il consumo di alimenti gustosi piuttosto che sani.

Questi risultati fanno luce su come il cervello possa essere compromesso dalla privazione del sonno, portando a scelte alimentari scorrette“, ha detto Greer.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata