• Meoli
  • Rossetto
  • Bruzzone
  • di Geso
  • Dalia
  • Cocchi
  • Gelisio
  • Santaniello
  • Rinaldi
  • Liguori
  • Quaglia
  • Leone
  • Romano
  • Baietti
  • Chelini
  • De Leo
  • Miraglia
  • Casciello
  • Romano
  • Tassone
  • Ward
  • Catizone
  • Napolitani
  • Paleari
  • Bonanni
  • Grassotti
  • Alemanno
  • Falco
  • Valorzi
  • Mazzone
  • Algeri
  • Ferrante
  • Gnudi
  • Carfagna
  • Boschetti
  • Andreotti
  • De Luca
  • Pasquino
  • Crepet
  • Bonetti
  • Scorza
  • Barnaba
  • Buzzatti
  • Quarta
  • Coniglio
  • Califano
  • Cacciatore

Dieta estiva per dimagrire pancia e fianchi velocemente: menù

Flavia de Durante 3 Luglio 2021
F. d. D.
25/10/2021

Schema dieta estiva per dimagrire pancia e fianchi velocemente e menù giornaliero per perdere peso e sgonfiarsi: cosa mangiare in estate e quali alimenti evitare.



“Perdere 5 kg in una settimana”. “Una dieta drastica per dimagrire in 7 giorni in tutta fretta”. “Perdere una taglia in tre settimana con la nutrizionista”. Questi sono soltanto alcuni degli slogan più ricorrenti di regimi alimentari che promettono un veloce raggiungimento del peso forma. Essere pronti per la prova costume in 7 giorni è il desiderio di tutti. E’ per questo che sempre più persone cercano metodi efficaci e veloci per dimagrire in vista delle giornate in spiaggia. Per sentirsi più sereni e più leggeri.

In linea generale, durante i periodi molto caldi l’appetito diminuisce. Per questo motivo, paradossalmente, diventa anche più complicato seguire un’alimentazione equilibrata. Di norma, avere cura del proprio corpo dovrebbe essere una priorità durante tutto l’anno. La cosa migliore, in particolare, sarebbe certamente imparare a trovare un compromesso tra le caratteristiche “naturali” del proprio fisico e la buona salute. Il tutto, senza far sì che le restrizioni alimentari, i sacrifici o le rinunce diventino un’ossessione. Una dieta da 1200 calorie, o da 1500 calorie, potrebbe non essere indicata per un uomo o donna che svolge un’attività fisica frequente, ad esempio. Come pure mangiare poco per dimagrire, se si svolge una vita sedentaria, potrebbe rivelarsi inutile e controproducente.

Ma per molti, tuttavia, è proprio all’inizio dell’estate che diventa fondamentale cercare programmi alimentari veloci per dimagrire e perdere qualche centimetro “di troppo”.

A parlarci della dieta estiva ipocalorica per dimagrire, perdere peso e sgonfiarsi, la nutrizionista Samantha di Geso che darà consigli anche per un menù settimanale e cosa mangiare durante l’estate.

Schema dieta estiva per dimagrire pancia e fianchi velocemente: cosa mangiare e come fare

Per capire cosa mangiare durante una dieta estiva ipocalorica per dimagrire e sgonfiarsi, la nutrizionista Di Geso propone consigli ben precisi e un menù settimanale.

“E’ poco veritiero parlare di dimagrimento pancia e fianchi in dieci o quindici giorni in vista delle giornate al mare. Si può invece parlare di sgonfiarsi con una dieta estiva veloce, eliminando ciò che è superfluo. Soprattutto gli zuccheri che fermentano. Un errore molto comune è riempirsi di verdure per poter dimagrire rapidamente. E’ sbagliato! Questo crea fermentazione e dunque gonfiore addominale. Inoltre, può comportare problemi intestinali.”- Principia la nutrizionista Samantha di Geso.-

“Conviene mangiare sicuramente più frutta e verdura nell’arco della giornata. Non in senso di quantità, bensì di frequenza e qualità. Fare dei pasti più ridotti a livello di quantità e molto vari. Soprattutto, ricordiamoci sempre che, a differenza dei ruminanti, noi abbiamo un solo stomaco! Quando mangiamo verdure o insalata, quindi, il nostro stomaco non può sminuzzare “da solo” tutto il cibo come farebbero quelli di un erbivoro. Altri consigli fondamentali sono quindi masticare attentamente e mangiare lentamente. Evitando, inoltre, di bere troppa acqua soltanto durante il pasto, ma dividendo i litri da bere nel corso della giornata. Questo eviterà il gonfiore. E il senso di pesantezza.”- Tra consigli e regole per una dieta estiva della nutrizionista.-

“Fondamentale quindi pasto equilibrato, masticazione lunga e lenta e bere acqua nell’arco della giornata. Inoltre, necessario ed importantissimo fare movimento tutti i giorni. I diecimila passi al giorno e praticare attività fisica sono indispensabili, assieme alla dieta equilibrata, al fine di raggiungere il peso forma. Consiglio di praticare sport nelle prime ore della giornata poiché produce molta adrenalina. Per questo, praticandolo la sera o nel tardo pomeriggio potremmo disturbare il sonno. E questo non va bene per una serie di motivi! Tra cui, per l’appunto, il dimagrimento: uno dei trucchi per perdere peso, infatti, è anche dormire bene e tanto. Seguendo dei ritmi quotidiani.”- Puntualizza la dottoressa di Geso.

Menu dieta estate veloce e sana: cosa mangiare e quanto

Per sgonfiarsi e dimagrire velocemente in vista della spiaggia, come abbiamo visto, bisogna seguire una dieta estiva bilanciata e nutriente, oltre che ipocalorica, dunque ecco qualche idea di menù consigliato dalla nutrizionista.

“Non rinunciate mai ad una colazione sana e nutriente. Svegliarsi la mattina e mangiare una bella frutta fresca e dissetante è l’ideale. Altra cosa molto sana è un buon centrifugato, ricco di vitamine e sali minerali. Molto importante anche per combattere caldo e gli abbassamenti di pressione. Dopodiché si possono mangiare cereali o fette biscottate con marmellata. In particolare, si possono prediligere quelle antiossidanti, ai gusti ribes, mirtilli o lamponi. A metà mattina e come spuntino pomeridiano sarebbe sempre meglio scegliere di mangiare della frutta.“- Afferma la dottoressa Samantha di Geso.-

“Per quanto riguarda cosa mangiare a pranzo e a cena nella dieta estiva, consiglio alimenti freschi ma sempre ben equilibrati. Ad esempio, mangiare delle belle insalate ricche o verdure, con all’interno sempre una quota proteica ed una di carboidrati. Mais, farro, orzo sono carboidrati sani e freschi. E adatti alla stagione estiva. La quota proteica, invece, può variare dai legumi, alla carne al pesce. Preferendo maggiormente legumi e pesce, meno la carne.”- Precisa la nutrizionista.-

Consigli dieta estiva: cosa mangiare in vacanza: sgarri, cene e aperitivi

E’ giusto seguire una dieta estiva ipocalorica ed equilibrata per dimagrire, seguendo un menù settimanale ricco e vario. Ed è facile farlo a casa, quando possiamo cucinare senza aggiungere condimenti eccessivi e stabilendo con precisione le porzioni. Ma se andiamo in vacanza fuori, seguire un regime alimentare corretto e sano è difficile tra cene fuori e apritivi in compagnia. Come fare per non ingrassare o gonfiarsi? Ecco alcuni consigli ed utili.

“Presupponiamo innanzitutto che il periodo di vacanza è vacanza. E’ giusto che si vivano i giorni di ferie rilassati, senza eccessive restrizioni alimentari che coincidono con tensioni emotive e psicologiche. Non vivere una rigidità eccessiva non significa, tuttavia, esagerare.”- Puntualizza la Di Geso.-

“Non saltare mai la colazione e gli spuntini di frutta che spezzano la fame. Se si va in giro o si esce a mangiare fuori, meglio mangiare di più a pranzo che a cena. Da mezzogiorno in poi, in questo modo, si avrà tutto il tempo per smaltire il pasto e fare movimento. “Sgarrare” la sera, invece, vuol dire andare a letto appesantiti. Assimilando completamente i grassi e gli zuccheri del cibo.”- Consiglia la nutrizionista. –

“Un trucco utile potrebbe essere dividere il pasto con un’altra persona. In modo da assaggiare tutto ma in quantità ridotte. Ad esempio, prendere in due un primo ed un secondo e dividerli.”

Altro must dell’estate, come abbiamo detto, sono sicuramente gli aperitivi serali. Magari in riva al mare o al termine di una gita fuori porta.

“L’idratazione è la cosa più importante dell’estate. E l’alcool, tipico negli aperitivi, è un disidratante. Se lo bevo, devo necessariamente poi bere molta acqua per compensare. Inoltre, non eccedere con l’alcool è consigliato poiché è ricco di zuccheri, lieviti e calorie. Dunque porta ad ingrassare facilmente. – Fa sapere la dottoressa.-

Gli appetizers o antipasti che spesso fanno parte dell’aperitivo possono essere considerati degli “anti-cena” o, comunque, sostitutivi del pasto serale. Non è per niente salutare, ma rientra in quei lussi-concessioni che, in vacanza, è bene concedersi per rilassarsi completamente. Non si deve, comunque, fare tutti i giorni. In questi mini-pasti ci sono prevalentemente zuccheri e grassi, dunque non è per nulla nutriente.”- Conclude la nutrizionista Samantha di Geso -.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Studentessa di Lettere Moderne all'Università degli studi di Salerno. Profondamente ecologista e ambientalista, mi occupo di volontariato animalista. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. Amo da sempre la lettura e mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto