• Google+
  • Commenta
19 giugno 2012

«I Colloqui di Santa Croce». Nuove formule per la cultura sul territorio

Prendono avvio il 21 giugno a Santa Croce sull’Arno, nella sede comunale di Villa Pacchiani, i “Colloqui di Santa Croce. Scuola di storia, teoria e critica sociale”, un’iniziativa rivolta a dottori, dottorandi e studenti di laurea magistrale che saranno invitati a riflettere da docenti di fama nazionale – a cominciare da Luciano Gallino, Mario Aldo Toscano, Francesco Fistetti, Alessandro Bruschi – su “I fondamenti della razionalità occidentale”. Il coordinatore scientifico delle tre giornate, che si concluderanno il 23 giugno, è Mario Aldo Toscano, docente di Scienze sociali dell’Università di Pisa.

Il presupposto è che un sistema sociale ben funzionante, soprattutto in un periodo di crisi come questo, non ha bisogno di pensare solo in termini economici, ma deve essere in grado di inserire la stessa economia in un contesto integrato e funzionale di civiltà dei rapporti sociali. Le tre giornate di studio e formazione si concluderanno con un incontro pubblico sul tema del Welfare State, con lezioni di Massera, Salvini e Villa, allo scopo di capire le grandezze dello stato sociale, riformarlo e difenderlo come una conquista irrinunciabile della modernità.

La formula organizzativa è assolutamente originale: il Comune di Santa Croce è in prima linea, con il sindaco Osvaldo Ciaponi, gli assessori Bucci e Bellini, e l’impegno funzionale delle strutture comunali; la Cooperativa Sociale “La Pietra d’Angolo” fornisce il supporto logistico; la DercoModus, società di ricerca spin-off informale dell’Università di Pisa, composta da giovani studiosi, svolge il ruolo organizzativo generale. La Scuola opera con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Pisa, di diversi Istituti dell’Università di Pisa, dell’Associazione Italiana di Sociologia, della Casa Editrice “Le Lettere” di Firenze, della rivista “Argomenti Umani”.

Google+
© Riproduzione Riservata