• Google+
  • Commenta
12 giugno 2012

La Apple presenta iOS 6: 200 nuove funzioni in arrivo!

E’ ormai un dato di fatto che l’azienda mondiale della mela morsicata ha introdotto spettacolari  novità nell’ultimo sistema operativo iOS 6.

Anche se l’aggiornamento vero e proprio di iOS 6 non dovrebbe arrivare fino al prossimo ottobre, l’indiscrezione è ormai notizia.

Tutte le innovazioni e potenzialità del nuovo sistema operativo iOS 6 sono state presentate da Scott Forstall,  attualmente vicepresidente della sezione Software per iPhone,  nell’ambito dell’annuale Worldwide Developers Conference.

200 nuove funzioni in arrivo per gli utenti del grande colosso americano Apple. Per prima cosa l’app Mapps cederà il posto alla neonata Flyover, la quale con il suo sistema tridimensionale e la sua grafica vettoriale, guiderà l’utente a destinazione facendo visualizzare attraverso panoramiche molto fedeli alla realtà, il percorso che si sta seguendo.

Inoltre le semplici indicazioni stradali, non più basate sui dati di Google, cederanno il posto a vere e proprie indicazioni vocali sulla strada da percorrere, sarà possibile accedere alle facili funzioni di ricerca ed ancora ricevere informazioni in tempo reale sul traffico e su percorsi alternativi.

Seconda e grande importantissima novità è la disponibilità di Siri in altre lingue, tra cui l’italiano e sarà finalmente disponibile per l’iPad di terza generazione.

Siri permetterà di aprire applicazioni interagendo attraverso la nuova modalità Eyes Free. Sarà possibile in tal caso aprire applicazioni che permetteranno di aggiornare il proprio stato sui social network piuttosto che prenotare una cena, utilizzando unicamente la voce, molto comodo e sicuro anche quando ci si trova in automobile.

Pare infatti che ci sia già sul tavolo delle trattative, collaborazioni con alcune grandi aziende del settore automobilistico come: Audi, Mercedes, Toyota, Honda, Jaguar, General Motors, Land Rover, Chysler e BMW.

Altro cambiamento: ci sarà un’altra e utilissima app che permetterà di organizzare tutti gli accrediti digitali, dai biglietti aerei a quelli dei concerti e teatro. In questo modo l’iPhone o l’iPod touch saranno utilizzati come uno scanner e mostreranno  in automatico tutti i pass direttamente dalla sezione predisposta.

Ancora, ci sarà l’introduzione di Face-Time sulle reti dei vari gestori telefonici, iOS 6 darà la possibilità di configurare una VIP Mailbox, così da rendere i messaggi dei contatti più importanti immediatamente visibili.

Non poteva però, in un contesto di enorme potenzialità e liberalizzazione informatica,  mancare un’applicazione che tutelasse i più giovani e non solo. Si chiama Guided Access.

Questa funzione potrà preservare all’utente finale sia l’accesso di iOS 6, sia una singola app, limitando determinate aree dello schermo. Ne saranno felici i genitori, insegnanti o amministratori che opteranno per questa soluzione evitando i frequenti problemi di concentrazione o accesso a dati sensibili.

Aspettiamo allora il prossimo autunno, ma attenti: potranno aggiornare a iOS 6 solo i dispositivi di quarta generazione come iPhone 4S, iPhone 4, iPhone 3GS, il nuovo iPad, iPad 2 e iPod touch.

Google+
© Riproduzione Riservata