Pubblicità su Instagram: come funziona e come fare marketing

Mario Ragone 9 Novembre 2020

Pubblicità su Instagram: promozione e inserzioni ads, quanto costa e come farla gratis secondo la Digital Strategist Valentina Vellucci.

Instagram Business può rivelarsi uno strumento efficace per aumentare clienti tramite inserzioni pubblicitarie. Aumentare la propria notorietà o promuovere un post può essere un’idea vincente, ma occorre prima comprendere come fare pubblicità su Instagram. La gestione delle inserzioni può sembrare relativamente semplice, eppure le campagne pubblicitarie hanno un prezzo, e quindi improvvisare potrebbe comportare anche un costo eccessivo o inutile, se mal gestito.

Facebook ed i social in generale sono diventati strumenti di promozione ads e gestione di inserzioni fondamentali. Ma quando si è all’inizio, non è facile capire quale possa essere la tipologia di inserzioni più efficace e affidabile. Oppure, della pubblicità su Instagram costo e prezzo rappresentano un’incognita, che potrebbe essere difficile da valutare. Ci sono infatti promozioni o campagne gratis, che consentono di far conoscere un’attività o un marchio ad un vasto pubblico di followers. Ma trovare nuovi clienti online potrebbe richiedere anche un piccolo o grande investimento, a seconda degli obiettivi che si vogliono raggiungere. I principianti o un’azienda che vuole aumentate la propria notorietà, ha bisogno di sapere quanto costa pubblicizzare la propria attività via social e come farlo. Nella fattispecie noi concentreremo l’attenzione sulla promozione ads di Instagram. Come fare pubblicità su tale mezzo di comunicazione tramutatosi in elemento di commercializzazione online (vedesi gli Influencer).

Ecco perchè risulta centrale una guida che spieghi passo dopo passo cosa fare e come agire per realizzare un’ottima pubblicità su Instagram.

In tal senso ci siamo rivolti alla Digital Strategist Valentina Vellucci. Con le sue indicazioni tecniche abbiamo provato a fornire le informzioni principali sulla suddetta pratica di ads social. Promozione, gestione inserzioni, pubblicizzazione dei post e altri dettagli che alimentano la pratica promozionale online.

Andiamo dunque a vedere meglio come fare e come farsi pubblicità su Instagram, gli strumenti e le strategie di marketing. Inoltre sarà oggetto di attenzione anche il come creare contenuti social da promuovere per differenziarsi dalla concorrenza.

Come fare pubblicità su Instagram: come funziona, quanto costa e come farla gratis

Entriamo dunque nel merito del come fare pubblicità su Instagram, come funziona, quanto costa e come farla gratis. La promozione ads e la gestione di inserzioni così come quella dei post sono solo alcuni degli elementi chiave. Ma senza anticipare nulla seguiamo le indicazioni fornite dalla Digital Strategist Valentina Vellucci.

“Fare advertising su Instagram è necessario per parlare di strategia marketing. Che si investa su influencer o sul circuito mediale (anche se sarebbe meglio investire su entrambi) il tema è che la comunicazione e il marketing non sono mai gratuiti. Instagram fa parte del circuito di advertising di Facebook INC, ciò vuol dire che sono caldamente sconsigliati le promozioni da app e da preferire approcci razionali da pannello di advertising. All’interno del planner pubblicitario è possibile avere una consapevolezza totale del circuito e delle opzioni a disposizione, lasciando l’algoritmo libero di integrare Facebook, IG, Audience Network a seconda dell’attitudine del pubblico selezionato” – spiega la Digital Strategist Vellucci –

“Fare ads su Instagram – prosegue – vuol dire dotarsi di una strategia di contenuto che valga la pena di essere comunicata su IG. Stories & Newsfeed devono aiutare, attraverso contenuti statici, dinamici e audible, il pubblico in target a scendere nel modo corretto all’interno del funnel di conversione. Pubblicizzare su Instagram vuol dire dunque tre cose: avere consapevolezza del Social Advertising Omnichannel; sapere come si ottimizzano le campagne social; conoscere le aspettative del pubblico Instagram. Questi ultimi non vogliono volantini ma storie, narrazioni e valori da abbracciare. Se poi vogliamo parlare di un investimento medio, dal mio punto di vista il budget push non dovrebbe mai essere inferiore all budget di promozione. Se produco contenuti mirabolanti su IG ma non ho il budget per promuoverlo, forse posso anche risparmiarmi la produzione del contenuto”.

Marketing su Instagram, strumenti e strategie

Andiamo più nello specifico della questione esaminando il marketing su Instagram e relativi strumenti e strategie. Lo facciamo sempre attraverso le parole dell’esperta, Valentina Vellucci:

“Fare marketing su IG vuol dire integrare nel proprio piano marketing e comunicazione un progetto da sviluppare dal punto di vista dello storytelling e dei valori di prodotto. Se non si ha l’opportunità di fare questo, si può usare IG solo come veicolo push per testarne la redditività, con un output adatto alle esigenze di comunicazione (niente volantini, immagini di banca dati con logo gigante). Una strategia sul social in oggetto ha bisogno di: infotainment, narrazione e dynamic content. Instagram non è più solo post ma condivisione eyecatching senza l’uso di una bellezza estetica fine a sé stessa” – sostiene la Strategist Vellucci –

“I filtri IG e gli sticker, ad esempio, sono strumenti di branding che le aziende non dovrebbero più considerare “giocattoli per smanettoni”. È necessario approcciare Instagram per farsi scegliere, fare marketing differenziale, pensando fuori dagli schemi (e dagli schermi) senza rincorrere i trend, ma incanalandoli nella propria strategia. Per mia esperienza, IG è una occasione perfetta per testare l’attenzione dell’utenza al di là della vista. Il mondo del suono, soprattutto attraverso le stories, è uno degli universi sensoriali da esplorare dai brand che vogliono fare comunicazione su questo social”.

Guida per fare marketing e pubblicità su Instagram

Riepiloghiamo ora in una breve guida come fare marketing e pubblicità su Instagram:

  • Investire sul doppio canale: Influencer e circuito mediale;
  • Non fidarsi delle promozioni su App ma preferire il pannello Ads;
  • Effettuato l’accesso al planner pubblicitario si ha totale controllo del circuito e delle opzioni a disposizione;
  • Realizzare un contenuto in grado di soddisfare un target preciso e che coinvolga immagini e suoni per fornire una fruizione immersiva;
  • Pensare fuori dagli schemi per concepire un marketing differenziale rispetto a ciò che esiste e che può rappresentare la concorrenza;
  • Comunicare dei valori mediante il contenuto;
  • Impostare un budget push mai inferiore al budget promozionale.
© Riproduzione Riservata
avatar Mario Ragone Sono Mario Ragone, redattore web con formazione in Comunicazione Audiovisiva e Mediale. Ho grande passione per il Social Marketing e l'informazione a 360°. Mi occupo, infatti, di argomenti di vario tipo che spaziano dalla Cultura come Cinema e Televisione all'Economia, dalla Medicina allo Sport fino al mondo di motori. Penso che avere un'idea su molteplici tematiche della nostra vita, ci permette di passare dall'una all'altra con grande versatilità mentale, una condizione questa che rende una persona libera nell'esprimersi, senza farsi fuorviare o condizionare. Capacità critica di discernimento ed autonomia di pensiero sono per me gli unici due elementi che ci rendono realmente liberi dalla schiavitù dell'ignoranza. Approfondisco le mie rubriche con intervento di esperti e professionisti del settore di cui scrivo. Leggi tutto