• Google+
  • Commenta
27 giugno 2012

Maturità 2012: finito l’incubo del ”quizzone”!

Ormai sappiamo tutti che si stanno concludendo gli esami di stato 2012.  Sono iniziati il 20 Giugno con la prima prova scritta uguali in tutti i licei ,il 21 Giugno con la seconda prova scritta specifica per ogni indirizzo liceale e il 25 Giugno  si è effettuata la terza prova scritta il cosiddetto ”quizzone”. Prova tanto temuta per i maturandi , che finalmente , hanno concluso la loro parte scritta degli esami di maturità. Un peso in meno quindi , ma che lascia con sè i vari dubbi su questa terza prova ormai giudicata da loro ”maledetta”. Maledetta perchè l’ultima prova scritta comprende un programma troppo vasto e imprevedibile , per questo motivo , gli studenti si trovano in preda al panico , ma soprattutto si trovano a studiare di tutto e di più , e pertanto la loro mente è offuscata da mille nozioni e concetti tutti confusi tra di loro.

Questa terza prova scritta è differente, cambia da liceo a liceo e anche le modalità in cui si svolge sono diverse: i maturandi possono trovarsi delle domande a risposta aperta o a risposta multipla. Tutto ciò , viene deciso da ogni singola  commissione , comprese le materie che sono oggetto di studio per questo ”quizzone”. Talvolta però le materie scelte possono essere svelate agli studenti o quest’ultimi possono fiutare quali siano le discipline fondamentali che non possono non essere considerate nell’ultima prova scritta. Ed ecco che il fatidico giorno è oramai passato e alcuni maturandi si sono trovati spiazzati nel ritrovarsi all’ interno del quizzone contenuti che non aspettano di vedere! Emblematico ciò che è successo ad un liceo classico romano ”Giulio Cesare” nel quale una delle materie  a uscire è stata filosofia , mentre precedentemente era stata ”promessa” loro storia. Cosi i maturandi si sono confrontati non solo con la loro filosofia inaspettata , ma anche con le altre quattro materie contenute nel quizzone. Ciò che criticano gli studenti è il fatto che devono essere preparati su tutto il programma di tutte e cinque le discipline che conseguono la terza prova scritta e , talvolta , gli argomenti che sono fonte di domanda non sono da loro graditi per il semplice fatto che durante l’anno scolastico non sono stati abbastanza approfonditi , ma ciò deriva dal fatto che tra i commissari esterni e i membri interni di tanto in tanto non riescono a trovare un giusto compromesso. Ovviamente questo non favorisce i maturandi che però con loro hanno portato biglietti e fogliettini per dare , ogni tanto , uno sguardo , si sa…copiare qualche volta è qualcosa di irresistibile anche se non tutti ci riescono!

Inoltre si è tenuto un sondaggio sulla vera difficoltà del quizzone e da come risultano i dati statistici il 64% degli studenti ha dichiarato che è la prova più difficile tra gli scritti , per il 17% è come tutte le altre prove , per il 9% è solo di rado più diffcile perchè tratta di argomenti che si sono svolti durante l’anno scolastico e il restante 8% la definisce facile perchè alcuni professori possono anticipare le materie che usciranno. Insomma, anche per quest’anno l’incubo del quizzone è finito , alcuni liceali possono ritenersi soddisfatti e altri meno , l’importante è stato affrontare con freddezza quest’ultima verifica , ora danno spazio alla parte orale , l’ultimo passo ed è fatta!

Google+
© Riproduzione Riservata