• Google+
  • Commenta
7 luglio 2012

A Vienna, l’Università del sesso!

L’Austrian International School of Sex e ha aperti i battenti da qualche mese: nasce l’università del Sesso a Vienna.

Sarà probabilmente questo gran caldo infernale, prima Scipione, Minosse, Caronte e addirittura tra un po’ anche Lucifero, a scatenare gli istinti sessuali dei giovani, prima in Piazza e poi addirittura nel confessionale!

A quanto pare però non si finisce qua a parlare di sesso…

Infatti nasce l’ Università del sesso! A Vienna, si trova appena fuori dalla capitale austriaca, L’Austrian International School of Sex e ha aperti i battenti da qualche mese. “E’ la prima Università al mondo della sessualità applicata”, ha detto Ylva Maria Thompson, la fondatrice di origine svedese.

Basta aver compiuto 16 anni per poter iniziare a frequentare quei corsi, teorici e pratici, che ti farebbero diventare il massimo esperto sotto le lenzuola. L’iscrizione è di 1600 euro e garantisce eccellenti risultati: “Migliorerete enormemente la vostra pratica”, afferma la fondatrice. Inoltre è previsto addirittura vitto, alloggio e tanto e per rimanere in tema, contraccettivi.

Anche se è difficile cercare gli obiettivi che possiede questa università, straordinariamente ci sono : migliorare la postura, le prestazioni e l’uso del proprio corpo, dalle mani alle parti più intime. Addirittura altre lezioni verterebbero nell’insegnare a fingere un orgasmo. Peccato che però tutte le lezioni saranno in tedesco, ma è pur vero che lezioni con materie di studio come queste, non serve conoscere la lingua, in senso lessicale, s’intende! Per quanto riguarda invece l’aspetto teorico, gli insegnamenti vanno dall’anatomia alla storia del sesso, fino allo studio del kamasutra. Il corso dura in tutto 6 mesi e le lezioni sono complessivamente di 200 ore.

Al termine di tutto verrà rilasciato un diploma non accessibile senza prima aver superato gli esami. Inoltre a farsi da sponsor per questa Università sarebbe una specie di “manifesto” che attaccando l’atteggiamento puritano austriaco, afferma: “Ogni giorno i nostri salotti sono costantemente invasi da immagini di violenza provenienti dalla televisione. Eppure le immagini d’amore vengono nascoste. Cos’è più naturale, la morte o il sesso? Noi vogliamo diffondere nuovi valori nella nostra società: l’amore è meglio della violenza”:

Intanto come ogni epoca, movimento o gruppo che si rispetti anche questa Università ha i suoi sostenitori e oppositori. Non è difficile intuire chi possano essere i sostenitori, che felici e ansiosi di potersi iscrivere ad una facoltà del genere, affermano che di questa novità la società ne aveva addirittura bisogno…per quanto riguarda invece gli oppositori anche in questo caso è molto semplice capire chi si possa opporre, come per esempio i puritani.

L’Università del sesso contrastata dai gruppi opposti, tra questi vi sono gli “Asexual”

Parallelamente nascono gruppi rappresentanti dei valori esattamente opposti, tra questi vi sono gli “Asexual”, gruppo che nasce però già da tempo prima e che basa il proprio stile di vita su un disinteresse al sesso e vivono in completa castità. “Siamo persone come le altre e dobbiamo tutelare il nostro diritto a una vita senza contatto fisico, non per credenze religiose o altri motivi, semplicemente perché i rapporti sessuali non sono di nostro interesse”, affrema David Jay, fondatore della comunità. Il primo Asexual Worldwide Pride, che riunirà tutti coloro che hanno fatto voto di castità come una scelta di vita, ci sarà domenica 8 luglio a Londra.

Ora, soggettivamente parlando, facendo una distinzione tra fare sesso e fare l’amore, non penso che anche coloro che pensano di basare il loro rapporto sul sesso gli faccia piacere sentirsi dire ciò che devono fare o non fare. Quando stai con la persona giusta e decidi di condividere con lui l’amore, quello che è di più importante nella vita di una persona,  tutti i sentimenti, le parole, i gesti, gli sguardi, vengono da soli senza leggi, senza regole, senza teorie, perché questi sono governati dai battiti del cuore e dal numero dei respiri che riesci a fare…

Per tanti può sembrare un romanticismo patetico, ma spero che per tutto il resto può sembrare il giusto modo di vedere quel momento, prima o dopo il matrimonio. Poi se si è Cattolici meglio aspettare la persona giusta, perché la vita per noi è una sola e cerchi di spenderla bene, perché non ne hai altre per poter rimediare ad errori o scelte sbagliate. Tanti ti dicono quello che il mondo ti offre ma pochi ti descrivono quello che il mondo celeste ti dà…

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy