• Google+
  • Commenta
10 luglio 2012

“Librerie da spiaggia 2012”: una buona lettura nelle spiagge del Cilento

Pochi giorni fa l’ente ecologista Legambiente Castellabate ha avviato un’originale ed interessante iniziativa nel territorio del Cilento, iniziativa che prende il nome di “Librerie da spiaggia 2012”.

L’iniziativa  – Le spiagge interessate sono quelle di Castellabate, Montecorice e Pollica-Acciaroli: in alcuni lidi che aderiscono alla proposta, viene data la possibilità ai bagnanti di scegliere un libro da leggere durante la loro permanenza presso la struttura. Il testo dovrà essere poi restituito prima di abbandonare il lido. Una vera e propria biblioteca al sole!

Gli amanti della lettura potranno scegliere tra un’ampia quantità di libri di qualunque genere e potranno anche, per aumentare il “bagaglio culturale” dei lidi, donare i propri libri usati.

Il progetto – L’iniziativa, che riprende un’operazione che ha già avuto i suoi riscontri positivi, cioè la creazione di una biblioteca all’aria aperta per bambini e ragazzi di età inferiore ai 14 anni nel parco Eco-archeologico di Pontecagnano, si colloca all’interno di una più ampia campagna di sensibilizzazione alla lettura.

Gli organizzatori – Il quotidiano “Il corriere del Mezzogiorno” ha riportato, infatti, la dichiarazione del Presidente di Legambiente Castellabate, Pasquale Colella,  che afferma che si tratta di «un’iniziativa nata per promuovere la cultura, attraverso la lettura di un buon libro, anche in spiaggia(…). Consente, inoltre, di coniugare la possibilità di tuffarsi in un mare cristallino dell’area marina protetta di Santa Maria di Castellabate ed allo stesso tempo accrescere il proprio bagaglio culturale dedicandosi alla lettura».

“La lettura favorisce l’abbronzatura” – Questo è lo slogan che accompagna questa iniziativa. E cosa c’è di meglio di un bel libro da leggere al cospetto delle magnifiche acque del Cilento? Inoltre, per godere della lettura in piena tranquillità, è stato creato anche “l’ombrellone della lettura”, una porzione di spiaggia lontana dal consueto caos e totalmente immersa nel silenzio.

Il progetto, infine, potrebbe estendersi anche alle altre zone costiere della Campania.

Bisogna, infatti, a tutti i costi promuovere la lettura poiché,  come ricorda Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania «è come creare granai per scongiurare la carestia culturale che incombe».

 

Google+
© Riproduzione Riservata