• Google+
  • Commenta
20 luglio 2012

L’Università in pista con la ET5!

Nello storico circuito di Hockenheim si svolgerà l’emozionante gara della Formula Student. Per chi non conoscesse questo tipo di gara, spiego in linea di massima che è una competizione tra studenti universitari e che prevede la progettazione e la produzione di un’auto da corsa. Le vetture però, devono sottostare ad un preciso regolamento, che si basa nel garantire la sicurezza ed a limitarne le prestazioni, dando ampio spazio alle soluzioni tecniche.

La squadra dell’ Università di Pisa ovvero L’E-Team Squadra Corse o E-Team nasce nel 2008. Essa progetta e costruisce, monoposto a ruote scoperte e ad abitacolo aperto, per partecipare alle competizioni della Formula Student. Nel corso degli anni, ai 34 studenti provenienti da Ingegneria, si sono aggiunti studenti delle facoltà di Economia, Giurisprudenza, Lettere, Lingue e Scienze politiche.

Questo perché, lo scopo dell’ E-Team non è esclusivamente quello di costruire solo l’autovettura, ma il loro lavoro è legato ad un insieme di altre competenze che, riguardano anche l’ambito della ricerca, la gestione delle risorse economiche, il marketing, le pubbliche relazioni e la comunicazione.

La vettura che gareggerà quest’anno è la nuova monoposto “ET5” che, rappresenterà l’Ateneo. La gara si svolgerà  nella prima settimana di agosto. La pratica e comoda vettura è stata mostrata al pubblico venerdì 20 luglio 2012, nell’atrio di Palazzo Vitelli, alla presenza di: Massimo Augello rettore, Nicoletta De Francesco prorettore vicario, Marco Raugi direttore del nuovo dipartimento di Ingegneria, dell’energia dei processi e dei sistemi, Andrea Mascellani capo progetto.

I ragazzi che invece avranno l’onore di guidarla, sono studenti di Ingegneria; Mario Bertolotti, Tommaso Castellani e Duccio Bartolini e uno studente di Agraria; Lorenzo Marino. Alla “ET5” quest’anno  le hanno tolto 10 chilogrammi, facendo arrivare il suo peso complessivo al di sotto dei 200 chili. Sono state inoltre studiate nuove soluzioni che, aiutano i piloti nella guida e a migliorare le parti dell’elettronica.

Il motore dell’ ET5 è Aprilia SXV della Piaggio, con potenza di 65 cavalli e capacità di accelerazione da 0 a 100 chilometri in 4 secondi. Il telaio è in tubi di acciaio. Provvista di cambio pneumatico e telemetria bidirezionale. I cerchi sono in magnesio, mentre le sospensioni e i semiassi in carbonio- il tutto progettato completamente dagli studenti e realizzati da Brusa Meccaniche, Mach3 srl e Costruzioni Novicrom.

Augurandoci che il nome dell’Italia resti in alto anche in queste competizioni sportive, non ci resta altro che dire il nostro in bocca al lupo all’intera squadra! Forza ragazzi!

Fonte foto http://www.firenze.repubblica.it/

 

Google+
© Riproduzione Riservata