• Google+
  • Commenta
6 luglio 2012

Matematici della Normale di Pisa premiati a Cracovia

Valorizzazione del merito al Sant'Anna di Pisa
Matematici della Normale di Pisa

Matematici della Normale di Pisa

Due ricercatori under 35 matematici della Normale di Pisa , Alessio Figalli e Corinna Ulcigrai, ricevono il premio della EMS

Nel grigio panorama italiano, persistono comunque delle punte di diamante che ci rendono fieri nel mondo. Una di queste è la Normale di Pisa, nata nel 1810 per decisione di Napoleone e ricostituita nel 1846 da Leopoldo II di Lorena, divenuta negli anni ’30 sotto l’azione di Giovanni Gentile un punto di riferimento per la ricerca e la formazione. L’attività della Normale è basata soprattutto sulle materie scientifiche, e proprio in una di esse, matematica, è arrivato un importantissimo riconoscimento di livello internazionale. In questi giorni si sta celebrando a Cracovia il VI convegno della European Mathematical Society, probabilmente la più importante organizzazione europea riguardo la matematica.

Durante il convegno è avvenuta la rituale premiazione di dieci ricercatori europei under35, inriconoscimenti dei fondamentali contributi negli studi matematici.

Tra i dieci geni figurano anche due italiani, scelti da 15 matematici di livello internazionali capitanati dal professor Frances Kirwan, di Oxford, figurano due italiani: Corinna Ulcilgrai e Alessio Figalli, entrambi normalisti.

Corinna, 32 anni, laureata nel 2002, hasvolto il suo dottorato nella prestigiosa Princeton. Il suo merito è stato di progredire la nostra comprensione dei sistemi dinamici e le caratterizzazioni matematiche del caos, e soprattutto per risolvere una lunga questione fondamentale sulla proprietà di miscelazione per i flussi di superficie a livello locale Hamiltoniani.

Alessio, 28 anni, laureato nel 2006 e perfezionatosi a Lione, ha ricevuto il premio in virtù dei suoi eccezionali contributi alla teoria della regolarità delle mappe di trasporto ottimali.

Alcuni dei precedenti vincitori del premio si sono poi aggiudicati la Medaglia Fields, il riconoscimento più importante per un matematico. Forza ragazzi, noi di Controcampus facciamo il tifo per voi!

Google+
© Riproduzione Riservata