• Google+
  • Commenta
10 luglio 2012

Maturità 2012: è tempo di bilanci

Le temperature si alzano progressivamente, il sole sembra non dar tregua: insomma è tempo ormai di vacanza. Lo è soprattutto per i maturandi, diventati “maturati” del 2012: in molti istituti italiani, infatti,  gli esami di Stato sono ormai giunti al termine. È tempo di vacanze, ma è anche tempo di bilanci.

Giungono i primi “bollettini di guerra” da diverse città italiane.

Molte lodi – L’occhio cade subito su una scuola in particolare, il liceo scientifico Da Vinci di Reggio Calabria, che, in questi anni, ha meritato il simpatico appellativo di “fabbrica di lodi” dal momento che, come ricorda anche il quotidiano “La Stampa” in un articolo pubblicato il 9 luglio, negli ultimi tre anni l’istituto ha raggiunto il record di diplomati con lode.

Eccellenza – Ebbene, nonostante sia andata in vigore, a partire da quest’anno, “la stretta-Gelmini sulle lodi“, nella scuola calabrese, oggetto di polemica negli anni precedenti proprio per la frequenza delle lodi, non  sembrano essere calati gli studenti aventi diritto al massimo dei voti. D’altro canto, non sarebbe giusto penalizzare i maturandi di quest’anno: il liceo non “regala” questi voti, sono i ragazzi a meritarli. È giusto, infatti “premiare le eccellenze quando ci sono“, dichiara Maria Domenica Mallamaci, professoressa dell’istituto e  presidente di commissione per quest’anno.

Da un eccesso all’ altro – Ben diversa, invece, la situazione dell’Istituto per geometri “Rutelli” di Palermo nella cui attuale V A  solo in tre sono stati ammessi all’esame di maturità. A motivare tale situazione, oltre che alla difficoltà reale e la selettività del corso A, considerato il più “tosto” dell’istituto palermitano, anche diverse accuse di ingiustizie commesse dai docenti.

Oltre alle polemiche annesse ai pluri lodati studenti del Da Vinci e i pluri bocciati dell’istituto Rutelli, altre curiosità accompagnano la fine degli esami di maturità del 2012.

La città di Savona, ad esempio, fa il bis: si festeggia, infatti, un “doppio cento”. Si tratta di due gemelle Carola e Simona Motolese, neo diplomate a pieni voti presso il Liceo Scientifico Grassi.

Non resta che augurare buone (meritate) vacanze ai “maturati”!

 

Google+
© Riproduzione Riservata