• Google+
  • Commenta
28 luglio 2012

Welcome alla Green School del Colorado

Chi può dimenticare dell’ultima tragedia avvenuta durante la prima dell’attesissimo nuovo film della trilogia di Batman the Dark Knight Rises in Colorado. Durante la proiezione del film diretto da Kevin Nolan, un uomo mascherato come Bane, uno dei “Villain” del film di Batman, ha aperto il fuoco in maniera indiscriminata contro il pubblico presente in sala. Ci sono stati 15 morti e 50 feriti, tra cui alcuni bambini.

Una tragedia che per ora sembra dettata solo dalla follia, una tragedia che non si può dimenticare…e cosi, mentre parte del Colorado è in lutto, nella città di Boulder si pensa al futuro!

La notizia positiva arriva dalla scuola media Casey  che ha  ricevuto il premio LEED (Leadership in Energy and Environmental Design): prima scuola dello Stato e seconda della nazione a ricevere il tributo. Un premio che restituisce un po’ di ottimismo e che ha come obiettivi prioritari la vita che inizia prendendosi cura delle giovanissime generazioni. Infatti, il progetto della scuola Casey si inserisce nel più ampio programma denominato Green Colorado’s Schools Within a Generation.

Il progetto costa 30 milioni di dollari, però, pare ne valga la pena: lo studio d’architettura RB+B, infatti, ha considerato tutti gli elementi in grado di ridurre l’impronta di carbonio dell’edificio, per poi massimizzare il riscaldamento e raffreddamento naturale. Cosa ancora più importante è che tutti i materiali necessari per la costruzione sono stati riciclati dal vecchio edificio – di cui sono state mantenute le due facciate originali del 1924 – oppure ricavati da impianti produttivi situati a meno di 500 miglia di distanza.

Questa green school è stata studiata alla perfezione, soprattutto per ridurre al minimo i consumi: ad esempio il fabbisogno elettrico restante è coperto da un impianto fotovoltaico da 26,78 kW, che serve anche da copertura per il parcheggio delle biciclette. Diversi sistemi automatizzati riducono o spengono le luci quando nessuno è presente nelle classi.anche il consumo dell’ acqua viene diminuito attraverso l’utilizzo di campi in erba sintetica di ultima generazione e a un giardino strutturato per riutilizzare l’acqua destinata all’annaffiamento.

Ed infine un giardino sul tetto in grado di ridurre l’effetto “riscaldante” che l’edificio ha sull’ambiente circostante, agendo da isolante termico rispetto agli ambienti interni della scuola. Anche la mensa sarà zero-waste!

Una scuola da sogno, un successo  che la Preside della Casey Middle School, Alison Boggs, ha commentato, secondo quanto riportato da school Construction News on line è un’emozione ed un onore ricevere questo premio, perchè significa ricevere un riconoscimento pubblico ufficiale per quanto abbiamo visto che è possibile diventi realtà, ossia il fatto che edifici green creano un ambiente nel quale studenti ed insegnanti crescono nella prosperità. Il nostro impegno continua e aumenta“.

Cosa significa avere la sostenibilità in mente? vivere ed imparare!

 

Fonte foto: http://www.schoolconstructionnews.com

Google+
© Riproduzione Riservata