• Google+
  • Commenta
4 agosto 2012

A lezione di videogiochi solo a Verona

Spread, ranking, spending review sono termini che gli italiani hanno dovuto conoscere a causa della crisi economica che sta investendo il Belpaese e non solo. Ogni giorno gli schermi televisivi ed i quotidiani sono affollati di notizie inerenti alla disoccupazione ai massimi livelli, alla chiusura di aziende, ai suicidi legati alla perdita di lavoro, mentre non si parla quasi mai dei settori, pochi, che reggono nonostante le difficoltà del momento.

Uno di questi è il settore dei videogiochi che continua ad andare controcorrente e sembra non conoscere crisi: basta considerare che negli ultimi anni il suo valore è raddoppiato. Per questo non si arresta la ricerca di figure specializzate, pronte a dare il massimo nel mondo delle consolle.

A preparare queste figure ci pensa ormai da quattro anni la facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali dell’Università degli Studi di Verona, che ha attivato il Master in “Computer Game Development” diretto da Andrea Fusiello, primo in Italia dedicato a formare programmatori di videogiochi. L’obbiettivo è quello di preparare al mondo del lavoro persone capaci di creare mondi virtuali il più possibile simile a quelli reali e di sviluppare maggiormente l’interazione tra l’utente e la consolle: sono questi gli aspetti su cui puntano di più le grandi industrie che lavorano in questo settore.

Il Master dura un anno ed è rivolto ai laureati in Scienze dell’informazione, Informatica, Ingegneria informatica, Ingegneria dell’informazione e Scienze e Tecnologie Informatiche. Potranno richiedere di iscriversi anche i laureati in altre discipline scientifiche che abbiano effettuato attività didattiche per le quali hanno ottenuto 78 CFU nei settori INF/01 o ING-INF/05. Un’apposita commissione valuterà i candidati da ammettere, giudicandone il percorso di studi, l’esperienza professionale nel settore ed il livello di motivazione sulla base di un colloquio motivazionale da effettuarsi in Settembre.

Al termine verranno ammessi da 15 a 20 studenti, i quali affronteranno  320 ore di didattica frontale, 72 ore di laboratorio guidato, 250 di stage in un’azienda del settore, 100 per la prova finale. Il Master prevede corsi di computer graphics, ingegneria del software, programmazione informatica, interazione uomo-macchina e programmazione grafica. Il costo è di 4.500 €.

Nei tre anni passati, il Master ha formato figure che oggi lavorano all’interno di prestigiose aziende del settore, come Milestone, Ubisoft, Geniaware, ForgeReply e DuobleJungle. Il futuro di Assassin’s Creed, Prince of Persia, Tomb Raider e Max Payne potrebbe partire proprio da Verona.

 

Fonte immagine: univrmagazine.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy