• Google+
  • Commenta
28 agosto 2012

L’ Università protesta per la laurea ad honorem a Trichet

Nel prossimo 17 Settembre l ‘Università di Bologna conferirà la laurea ad honorem in Scienze Statistiche, all’ex presidente Bce Jean-Claude Trichet che, il primo Novembre 2003 diventò  presidente della Banca Centrale Europea, succedendo al primo presidente Wim Duisenberg, ma il diciannove Ottobre 2011 a Francoforte, passò ufficialmente l’incarico all’italiano Mario Draghi (già Governatore della Banca D’ Italia) che diventò il suo successore alla Presidenza BCE dal primo Novembre 2011.

Questa laurea ad honorem però non è stata accettata bene dai sindacati autonomi, infatti  è scattata la protesta dalla Federazione Cub, il sindacato di base che, inviando  una lettera al Rettore Ivano Dionigi ha chiesto di non consegnare il riconoscimento. Nella lettera vi è una espressa amarezza della situazione che caratterizza l’Italia soprattutto in questo momento tanto difficile e di crisi totale e che gli interessi di Trichet  erano mirati solo a salvaguardare la finanza.

Inoltre asserisce che, le manovre del governo italiano, oltre a salvaguardare solamente i grandi finanzieri e non il popolo, ha portato delle conseguenze che stanno scontando junior e senior di questo momento. Questi sono i punti generali dell’accusa che ha rivolto Antonella Zago. Dalla  Facoltà di Statistica invece, la preside Angela Montanari  ha voluto precisare che, la decisione di conferire il riconoscimento non fu presa in via esclusiva autonomamente, ma  è stata presa all’unanimità; precisamente  dal Consiglio di presidenza e dal Consiglio di facoltà,  due anni fa quando la crisi che è presente oggi ancora  non era nella sua manifestazione più evidente.

In più, la Montanari aggiunge che, la crisi che purtroppo è presente, non è da poter arrecare a  Trichet , al quale bisogna riconoscergli  invece, il merito di essere riuscito a conquistare la difesa del potere d’acquisto, la protezione data all’euro dall’inflazione, riuscendo anche a salvaguardare  il lavoro. Inoltre tende a precisare la Montanari che  il riconoscimento che gli verrà conferito, è grazie alla sua applicazione di un modello economico che parte strettamente dai dati.

Per quanto riguarda invece il tempo trascorso, è dato dal fatto che è legato ai tempi burocratici, in quanto Trichet  è francese, quindi oltre al vaglio del ministero dell’Istruzione serve anche quello degli Esteri. Conseguentemente hanno fatto sì che solo a primavera arrivassero tutti i sì, quindi la cerimonia è stata organizzata per settembre. Ciò è tutto quello che Angela Montanari ha dichiarato nei confronti di Trichet. Data la conclusione certa di questa vicenda non resta che dire …“ Complimenti Trichet”!

 

Fonte foto: http//www.businessweek.com/

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy