• Google+
  • Commenta
18 agosto 2012

La scuola ricomincia e i portafogli si svuotano

Riapertura scuole: previsto aumento dei prezzi su libri e materiale scolastico. Il Codacons tuona: “Il Ministero aveva sbandierato in pompa magna la riduzione della spesa, ma il prezzo dei libri è di nuovo aumentato.”

Con l’inizio del nuovo anno scolastico le famiglie si trovano come sempre a fare i conti su quanto dovranno spendere per i loro figli tra libri e materiale scolastico.

Le notizie non sono delle più entusiasmanti, anzi: sono stati infatti calcolati significativi aumenti nel costo delle spese per la scuola. L’Onf, Osservatorio Nazionale Federconsumatori, parla di un aumento del 3,2 % rispetto al 2011, con una spesa di circa 995 euro a studente. Una promessa non mantenuta, dunque, quella di ridurre, nell’arco di tre anni, le spese per l’acquisto dei libri di testo, annunciata nel 2009 dal Ministero.

Il Codacons si è scagliato proprio contro questa dichiarazione, che, dopo tre anni, si è rivelata soltanto un’utopia: “Il Ministero negli anni scorsi aveva sbandierato la riduzione della spesa per le famiglie grazie all’adozione di libri di testo in formato misto o interamente scaricabile da internet e grazie al blocco dei libri. Era stato il ministero dell’Istruzione ad annunciare in pompa magna nel 2009 che le famiglie avrebbero speso per i libri il 30% in meno nell’arco dei 3 anni. Ebbene i 3 anni sono passati, ma invece di diminuire, il prezzo dei libri è di nuovo immancabilmente aumentato.”

Il Codacons spiega infatti che, con i decreti ministeriali 42 e 43 dello scorso 11 maggio, sono stati alzati i tetti di spesa di tutte le scuole, con aumenti variabili da due a sei euro a seconda dell’istituto. Ma il Codacons fa notare che in realtà l’aumento potrebbe andare ben oltre le somme previste, poiché nei decreti si consente già un ulteriore sforamento del 10%.

Vediamo nello specifico: per i libri di testo di uno studente di prima media si è calcolato una spesa media di circa 450 euro, il 4% in più rispetto al 2011. Per uno studente di primo liceo, invece, la spesa sale a circa 740 euro, cioè il 2% in più rispetto allo scorso anno. Per non parlare di zaini, astucci e “armamentario” scolastico: qui si passa dai 461 euro del 2011 ai 488 di quest’anno, cioè un aumento del 6%.

Sommando libri e corredo scolastico si arriva quindi a un totale di circa 940 euro per uno studente di prima media e 1.230 euro per uno studente di primo liceo. A lievi variazioni nella spesa contribuiranno inoltre le varie tipologie di istituto, ma resta il fatto che i prezzi stellari della cultura di oggi toccheranno un po’ tutti.

 

Fonte dichiarazione: Tiscali:Cronaca

Fonte immagine: Rome city guide for kids

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy