• Google+
  • Commenta
30 settembre 2012

Giornata internazionale delle Radio universitarie – College Radio Day

Pochi giorni e poi la radio universitaria di Modena e Reggio Emilia sarà grande protagonista di un evento mondiale, che attirerà milioni di utenti. Il 2 ottobre prossimo andrà in onda la prima  Giornata internazionale delle Radio universitarie, il College Radio Day (CRD), che vedrà sintonizzate e collegate 530 radio universitarie di 22 paesi dei cinque continenti per una maratona radiofonica globale di 24 ore live.

L’Italia giocherà un ruolo importante nella giornata e RUMORE, la webradio dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia (www.rumoreweb.it), sarà al centro delle operazioni, coordinando le ore di diretta italiana assieme a Unis@und, la radio dell’Università di Salerno.

Ustation.it, il network dei media universitari italiani, ha preso in mano il coordinamento

della fase europea della diretta, in collaborazione con l’associazione degli operatori radiofonici RadUni, sia per la parte di diretta che per quella tecnica. Infatti, l’intera regia del colege Radio Day parlerà italiano. La web radio degli studenti dell’Università di Cagliari, Unica Radio, gestirà i flussi delle radio partecipanti, mentre Top-IX, il consorzio piemontese per l’Internet Exchange (http://www.top-ix.org/), offrirà il supporto tecnico.

Per quanto riguarda la diretta, protagoniste saranno Rumore e Unis@und. La maratona del CRD prenderà il via alle 2.00 (ora italiana), con l’avvio delle trasmissioni da parte delle college radio degli Stati Uniti, seguite poi da quelle di Colombia e Venezuela. La staffetta proseguirà coinvolgendo, quindi, Spagna, Francia, Gran Bretagna per poi arrivare, alle ore 16.00, al passaggio di testimone all’Italia: si apriranno i microfoni di Unis@und, la radio dell’Universià di Salerno, che condurrà la diretta fino alle 17.30 per poi passare la voce a RUMORE, webradio dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che la irradierà dai propri studi in viale Allegri 15 a Reggio Emilia, a fianco del Complesso universitario Zucchi. Le tre ore di diretta verranno ritrasmesse da ben 22 radio italiane.

Nel corso delle tre ore si ripercorreranno le tappe principali della storia della radiofonia universitaria in Italia, con interviste ai protagonisti e collegamenti con numerose realtà di tutta la penisola. Tanto spazio avrà la musica emergente, che nelle college radio ha storicamente avuto una delle sue fortezze.

Per il College Radio Day verranno riproposti i brani vincitori delle sei edizioni del Festival delle Radio Universitarie (FRU), il più importante appuntamento nazionale per gli appassionati di college radio di casa nostra. Si parlerà poi di nuovi progetti, che vedranno collaborare, in maniera più forte e coordinate, le radio universitarie tricolori. Spicca su tutto “Webirradiando”, promosso proprio dall’associazione Unis@und dell’Università di Salerno e finanziato dal Ministero della Gioventù, che potenzierà gli scambi e la produzione di contenuti condivisi nel circuito nazionale.

GLI AUGURI PRESIDENZIALI

Anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha espresso apprezzamento per questa iniziativa internazionale, parlando di “un’originale staffetta di esperienze didattiche condivise in tutto il mondo”. Lo ha fatto tramite Pasquale Cascella, Consigliere presidenziale per la Stampa e la Comunicazione, che in una lettera a Ustation.it in cui ha scritto: “Agli studenti delle stazioni radiofoniche universitarie che parteciperanno alla maratona e, in particolare, agli ascoltatori della diretta europea guidata dalle radio italiane giunga il cordiale saluto del Presidente Napolitano, al quale associo il mio personale”.

COLLEGE RADIO DAY

L’evento nasce con l’intento di celebrare i valori di cui le radio universitarie sono un baluardo e una testimonianza preziosa: la libertà di pensiero e di espressione, la pluralità nel sistema dei media, il confronto come principio democratico per la crescita e l’arricchimento di una comunità. Incubatori di creatività, laboratori di comunicazione, canali di servizio, le radio universitarie (un migliaio in tutto il mondo) formano ogni anno decine di migliaia di studenti (oltre mille in Italia), mettendo al

centro delle proprie attività la didattica e la promozione della cultura in tutte le sue espressioni e declinazioni possibili. Per dare visibilità a questo fenomeno Rob Quicke, docente di comunicazione radiofonica alla William Paterson University nel New Jersey e station manager della locale college radio WPSC FM, ha lanciato l’idea di una giornata celebrativa. Nel 2011 l’evento è stato sperimentato su scala americana e quest’anno si allarga ai cinque continenti, reti e associazioni di varie nazionalità.

Ciliegina finale, il contributo dei Coldplay. Una delle pop band più celebri a livello internazionale, che – proprio grazie alle college radio – hanno iniziato la loro scalata, ha realizzato un promo per l’iniziativa.

Per altre informazioni www.rumoreweb.it; www.collegeradioday.com; http://www.ustation.it/dossier/college-radio-day-2012

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy