Fav
  • Google+
  • Commenta
5 settembre 2012

Mercatini dell’usato, un’idea concreta per ridurre i costi dei libri scolastici

Ogni anno, Settembre rappresenta per le famiglie italiane con studenti a carico, dai bambini delle scuole elementari agli studenti universitari, una cartina tornasole per determinare quanto la crisi stia colpendo il portafoglio degli italiani e quanto si stia facendo per porre rimedio a spese che hanno la tendenza all’aumento e mai ai “tagli”.

Nonostante infatti indagini di mercato e dati preoccupanti forniti da Federconsumatori e Codacons, poche sono state al momento le soluzioni concrete fornite dallo Stato per arginare i costi dovuti al diritto allo studio.

Ecco allora che mancando “aiuti macro” proveniente “dall’alto” ci si organizza e ci si affida a quelli “micro” offerti da regione, enti locali e associazioni come i mercatini dei libri usati organizzati in tutta la Puglia dall’Unione degli Studenti Puglia, per cercare di dare una mano al risparmio per le tasche dei genitori italiani.

I mercatini nascono infatti con l’obbiettivo di vendere e comprare a metà prezzo, il maggior numero di libri scolastici e universitari aiutando così sia coloro che dei libri vogliono disfarsi per ricavarne qualcosa e sia coloro che invece necessitano di libri ma non possono permettersi di pagarli a prezzo pieno nelle librerie e cartolibrerie.

Per combattere i costi del “corredo scolastico”, l’Unione degli Studenti Puglia, ha provveduto anche alla realizzazione di economici diari scolastici fatti dagli studenti stessi, la “FrecciAgenda”.

Le sedi dove poter acquistare libri usati per il nuovo anno scolastico, sono collocate come detto in tutta la Puglia.

Per quanto riguarda Lecce e la sua provincia, indichiamo di seguito le sedi previste e i contatti utili:

Nardò: via San Lorenzo, Circolo Carlo Giuliani, dal 6 agosto al 20 ottobre, dal lunedì al venerdì, mattina h 8.30-13.30, pomeriggio h 16.30-20.30. Contatti: Riccardo Russo 3283312261.

Gallipoli: Via Matteo Calò, 32, dal lunedì a venerdì, mattina h 10-13, dall’1 agosto al 1 settembre. Contatti: Alessio Fasano3472459247

Casarano: via Ticino n°6, 29-30-31 Agosto h 16-20. Dall’1 settembre al 30 settembre invece sarà aperto ogni lunedi, mercoledi e venerdi h 16-20. Contatti: Marco ciullo 3929350778, Gabriele Esposito 3403822984.

Galatina: Piazzetta Toma, 50, dal 3 settembre al 30 settembre, dal lunedì al sabato, h 15.30 – h 20.00. Contatti: Antonio Ciardo 3209404400

Certo la speranza è che questa iniziativa possa trovare non solo un buon riscontro e attenzione da parte dell’opinione pubblica pugliese, ma che possa portare in tutta Italia ad emulazioni e iniziative simili volte ad aiutare in maniera concreta tanto le tasche delle famiglie italiane quanto a garantire una istruzione “economica” non per la qualità della formazione ma solo per i costi da sostenere.

Foto tratta dal sito: http://www3.lastampa.it

Per ulteriori informazioni sull’argomento si rimanda al seguente link

Google+
© Riproduzione Riservata