• Google+
  • Commenta
15 ottobre 2012

Università di Cambridge: la traduzione della Lineare B compie 60 anni

La prossima settimana si festeggerà il 60° anniversario della prima autentica traduzione della “Lineare B”, a opera di Michael Ventris.

L’Università di Cambridge, il 13 ottobre scorso, ha inaugurato una serie di conferenze ed esposizioni, dedicate a questa lieta ricorrenza, che dureranno fino al 20 ottobre prossimo e avranno luogo presso il Museum of Classical Archaeology e nella Faculty of Classics dell’ateneo più illustre del Regno Unito.

Il sistema di scrittura miceneo fu rinvenuto nel 1900 dall’archeologo inglese Arthur Evans, tuttavia le prime decifrazioni, accolte poi dall’accademia, vennero interpretate da Ventris intorno al 1952. Insieme alla Lineare A – utilizzata a Creta in un tempo anteriore rispetto alla scrittura dei micenei, la B rappresenta la forma primigenia che anticipò la lingua greca antica che ben conosciamo.

Gli studi di Ventris hanno rappresentato una pista fondamentale per la ricerca accademica a seguire, accrebbero di cinquecento anni il materiale culturale gravitante attorno la conoscenza del mondo antico, ed estesero notevolmente il tempo cronologico relativo al periodo cruciale che precede il mondo ellenico e costituisce un “ponte” culturale secolare che dal secondo millennio a. C. si stende fino all’Età del Bronzo (1200 a. C. circa).

Al tempo, l’insufficienza di conoscenze strettamente filologiche e linguistiche spinsero Ventris a rivolgersi a John Chadwick, docente di lettere all’Università di Cambridge, il quale si rivelò, chiaramente, un validissimo sostegno professionale e influenzò gli esiti della decifrazione proposta dall’architetto britannico.

La morte prematura di Ventris, avvenuta nel 1956 in seguito a un incidente automobilistico, non impedì l’espansione e l’arricchimento repentino della ricerca aperta, portata avanti poi da Chadwick e dai suoi giovani collaboratori.

Le conferenze dedicate a questa straordinaria ricerca – ancora vivissima e prolifica – sono state organizzate dal Dr. Torsten Meissner, docente di letteratura Classica all’Università di Cambridge, Direttore degli Studies in Classics al Pembroke College, esperto di scrittura proto-indo-europea e autore dell’importante pubblicazione S-Stem Nouns and Adjective in Greek and Proto-Indo-European: A Diachronic Study in Word Formation (Oxford University Press, 2006).

 

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata