• Google+
  • Commenta
28 novembre 2012

Presentazione della Fondazione Istituto di ricerca per la comunicazione della disabilità e del disagio

Torino – Il 3 dicembre 2012, Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, alle ore 20.30, al Teatro Carignano di Torino, si terrà, in collaborazione con l’Università di Torino, la Presentazione della Fondazione Istituto di ricerca per la comunicazione della disabilità e del disagio con una serata-spettacolo dal titolo “Punti di vista”.

Saranno presentate opere appositamente realizzate per l’evento da grandi artisti come Bernardo Bertolucci, Pippo Delbono, Franco Fontana. Interverranno Martina Caironi, Giancarlo Caselli, Alessandra Comazzi, Ernesto Ferrero, Carlo Freccero, Amara Lakhous,  Gianluca Pessotto, Gustavo Zagrebelsky, che porteranno il loro contributo sul tema della disabilità e del disagio.

La Fondazione si caratterizza per essere la prima struttura a rete di Università italiane, europee e dell’area del Mediterraneo. Vi sono interessati oltre 200 Atenei di 45 Paesi. E’ presieduta dal prof. Liborio Termine. Il filosofo Edgar Morin ha assunto la Presidenza onoraria. La sede è nel Palazzo del Rettorato dell’Università di Torino, in via Po 17.

Il tema della comunicazione tra mondo della “normalità” e quello della “disabilità e del disagio” è sempre più rilevante per una efficace e corretta relazione e integrazione tra i due ambiti. Per questa ragione, la Fondazione si propone di elaborare e attivare modelli e canali di comunicazione nei due sensi: dalla “normalità” alla “disabilità” e dalla “disabilità” alla “normalità”  per instaurare una prassi in cui l’universo della “normalità” si definisca come “universo della varietà” dentro cui la disabilità trova dignità del proprio stato.

La Fondazione ha come fine quello di attivare progetti e programmi di ricerca, sperimentazione e formazione nei diversi campi in cui la comunicazione risulta decisiva: lavoro, sanità, scuola, servizi, ecc. Un settore di particolare rilevanza è quello dedicato alle innovazioni tecnologiche e ai sistemi massmediatici sia per migliorare le condizioni di fruibilità nella complessa rete sociale sia per rompere il muro del silenzio e dell’invisibilità che circonda e chiude la disabilità e il disagio.

La serata del 3 dicembre intende costituire appunto un primo momento di apertura e avvio di confronti e colloqui tra realtà strettamente connesse e tuttavia percepite come separate.

 

 

PUNTI DI VISTA

Teatro Carignano di Torino, 3 dicembre 2012, ore 20.30

Programma

 

La serata – introdotta da Evelina Christillin, Presidente del Teatro Stabile di Torino, e dal prof. Sergio Roda, Prorettore dell’Università di Torino – si articolerà in due momenti:

 

Vetrina

L’immagine e la visione negata: mostra di Franco Fontana, nel foyer del Teatro, con foto appositamente realizzate dal grande artista che ha lavorato con un gruppo di disabili a Palazzo Madama

Sguardo tagliato: immagini da una sedia a rotelle di Bernardo Bertolucci, concepito per la Fondazione

Diversità: sost., sing., fem.: video di Pippo Delbono realizzato per la serata

Diversamente eroi: presentazione di una antologia curata da Salvatore Ferlita su come la letteratura italiana dal Novecento ha rappresentato la disabilità e il disagio.

 

Colloqui. Confronti tra punti di vista diversi, qualche volta opposti, su:

Vivere la diversità nelle carceri, con Giancarlo Caselli

Le strutture dell’invisibile, con Gustavo Zagrebelsky

Sport e stili di vita, con Cristina Caironi e Gianluca Pessotto

Voi ci date fastidio: pregiudizi e tabù, con Ernesto Ferrero e Amara Lakhous

Comunicare la comunicazione: rimozioni e autocensure, con Alessandra Comazzi

e Carlo Freccero

Bellezza e sentimento nel mondo della disabilità, con Edgar Morin.

 

A conclusione, la Fondazione ospita la cerimonia di assegnazione dei Premi AIPS 2012.

 

La serata è gratuita e aperta al pubblico fino a esaurimento dei posti.

Per informazioni: info@ircdd.org – Telefono 011 6703927/6703929

 

Google+
© Riproduzione Riservata