• Google+
  • Commenta
15 novembre 2012

Pubblicità Progresso e Università IULM; VII conferenza internazionale della Comunicazione

Milano – 14 novembre 2012 – Operare nel Terzo Settore come professionisti, dipendenti, imprenditori. E comunque, non solo come volontari. È questo il tema della seconda e conclusiva sessione dell’VIII Conferenza Internazionale della Comunicazione Sociale (la prima si è tenuta all’Università di Pavia il 9 ottobre, sul rapporto fra persona, ambiente e salute) promossa dalla Fondazione Pubblicità Progresso.

Centrale anche il tema della società e della persona come parametro attorno al quale concepire ogni strumento di innovazione, tecnologica e comunicativa. Il convegno si terrà il 19 novembre presso la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano e avrà come titolo “Giovani, futuro, innovazione sociale”. Promosso in collaborazione con l’università IULM, inizierà alle 9,30 con gli interventi del Magnifico Rettore, Giovanni Puglisi, e del Presidente di Pubblicità Progresso, Alberto Contri.

Tra i relatori interverranno esperti e studiosi quali il Prorettore della IULM Pierluigi Sacco e i docenti della stessa università, Prof. Stefano Rolando e Prof. Vincenzo Russo; Bruno Marasà, responsabile Ufficio d’informazione Parlamento Europeo a Milano; Silvio Malvolti, fondatore e amministratore unico di Buone Notizie Communication Farm; Dario Bolis, direttore comunicazione e relazioni esterne Fondazione Cariplo; Marco Muggiano, presidente ALIULM, associazione laureati IULM. Il convegno prevederà al suo interno una tavola rotonda nella quale interverranno Monica Barbarotto (AiBi-Associazione Amici dei Bambini); Daniele Moro (CESVI); Stefania Coni (Fondazione CRT); Novella Pellegrini (Enel Cuore); Andrea Ripamonti (Spazio Aperto).

Intervistati da studenti del master in giornalismo della IULM, esprimeranno i punti di vista di diverse organizzazioni non profit, dalle fondazioni bancarie alle ong, passando per le associazioni di volontariato e le fondazioni d’impresa. Ma il confronto sarà soprattutto tra queste realtà e i giovani che desiderano lavorare nel Terzo Settore e non operarvi semplicemente come volontari.

Si cercherà di rispondere ad alcune domande: per lavorare nel sociale bastano passione, ideali, buona volontà? Quanto contano conoscenze, competenze, capacità? Quali percorsi formativi possono portare a ruoli professionali nel Terzo Settore?

Secondo il Presidente di Pubblicità Progresso, Alberto Contri, “in questo particolare momento storico, in cui la crisi economica è accompagnata da una profonda crisi morale, il messaggio che si vorrebbe lanciare ai giovani è che sono necessari una maggior solidarietà e una più ampia condivisione di valori. Un Terzo Settore più forte, coeso e preparato potrebbe permettere di rispondere meglio alle sfide, anche morali, che ci attendono e di lavorare per il bene comune”.

La giornata sarà anche l’occasione delle premiazioni di due concorsi. Il primo è quello per giovani studenti universitari e quindi l’edizione 2012 di On the Move, con in palio 15 viaggi a Strasburgo per i migliori elaborati su ipotesi di campagne di comunicazione sociale ambientate nel 2012, anno in cui la Fondazione Pubblicità Progresso compirà 50 anni. Il concorso è in collaborazione con BuoneNotizie.it. Il secondo è invece quello rivolto alle organizzazioni non profit e cioè la 4° edizione dell’ONP Award, in collaborazione con Fondazione Cariplo.

Per iscrizioni: http://www.koinetica.net/eventi-in-corso.

Google+
© Riproduzione Riservata