• Google+
  • Commenta
12 dicembre 2012

Scuola Parini di Milano manda a casa 700, faceva troppo freddo. Parla il Preside Carlo Arrigo Pedretti

Mamma oggi non sono andato a scuola perché in classe faceva troppo freddo”. In questo modo si saranno espressi tutti gli studenti del Liceo Parini di Milano, quando pochi giorni fa sono stati costretti a tornare a casa perché i termosifoni non funzionavano, e quindi faceva troppo freddo per rimanere a scuola. Il Liceo Parini di Milano è uno dei Licei più importanti della Lombardia, per ulteriori informazioni: www.liceoparini.it

Che cosa è successo? Sostanzialmente il Liceo ha fermato le lezioni e ha mandato tutti gli studenti a casa. A farlo è stato il Preside del Liceo milanese, Carlo Arrigo Pedretti. Sentiamolo.

Preside, ci spieghi l’accaduto.

C’è poco da spiegare: faceva veramente troppo freddo. I ragazzi sono entrati a scuola alle 8 del mattino, e tutti siamo rimasti dentro la scuola per qualche ora, fino alle 11. Ma poi il freddo era insopportabile e quindi ho deciso di sospendere l’attività didattica e di rimandare tutti gli studenti nelle proprie case. Non si può stare in classe con sciarpe, guanti e cappelli. Sarebbe veramente ridicolo e dannoso per la salute dei nostri ragazzi”.

Perché faceva così freddo all’interno delle aule scolastiche?

C’è stato un importante guasto ai caloriferi, a tutto l’impianto di riscaldamento del Liceo. La temperatura che c’era all’interno delle aule scolastiche, ma in generale in tutto il Liceo era veramente bassa: l’abbiamo misurata e in alcuni punti c’erano 12-14 gradi”.

Come si è risolta la situazione?

Appena ci siamo accorti che i caloriferi erano freddi e non erano quindi entrati in funzione come sempre, abbiamo immediatamente sollecitato l’intervento degli uffici della Provincia. Questi ultimi hanno mandato una squadra di esperti tecnici al fine di riparare il guasto. Il fatto è che i tecnici sono arrivato solo alle ore 11 e quindi ho deciso di rimandare tutti gli studenti a casa. Sarebbe stato impensabile pensare di riparare il guasto e di riscaldare tutti gli ambienti in poche ore. Penso di aver preso la decisione migliore”.

Sono stati rimandati a casa anche gli studenti minorenni?

Certamente. Questa è stata un’emergenza. Molti genitori si arrabbieranno per aver tenuto i loro figli al gelo per circa 3 ore sui banchi di scuola, mentre altri si arrabbieranno per averli fatti uscire qualche ora prima del previsto. Tutto questo è normale, ma io ho pensato che tutelare la salute degli studenti fosse la cosa principale, e quindi ho agito di conseguenza, rimandandoli a casa”.

Un evento che può capitare, certamente, ma che ci fa capire come forse molte scuole italiane abbiano bisogno di un certo rinnovamento strutturale. Il Liceo Parini di Milano è un Liceo importante, con circa 700 studenti, ma è ospitato all’interno di un palazzo che ha quasi 100 anni e che quindi avrebbe bisogno di qualche modernizzazione e soprattutto di una manutenzione certamente più accurata rispetto a un edificio di nuova costruzione.

Google+
© Riproduzione Riservata