• Google+
  • Commenta
12 dicembre 2012

Talenti femminili all’UniUd

Udine, 12 dicembre 2012 – È dedicato ai “Talenti femminili” il convegno in programma venerdì 14 dicembre organizzato dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Udine. Obiettivo, fare il punto sulle quote di genere e sulla presenza femminile negli organi di governance delle aziende private e pubbliche.

Nel convegno, cui parteciperanno esponenti istituzionali, docenti, dirigenti e professioniste, sarà presentato il progetto “Banca dati per fare la differenza” dell’Università di Udine, ideato per dare un contributo di qualità all’applicazione della legge Golfo-Mosca sulle quote di genere nei consigli di amministrazione.

Il progetto è finanziato dall’assessorato al lavoro e pari opportunità della Regione Friuli Venezia Giulia, dalla Fondazione Antonveneta, dalla Confindustria Udine, dalla Banca Antonveneta. Il convegno si aprirà alle 10 nell’aula 3 del polo economico-giuridico di via Tomadini 30/a a Udine con la presentazione della “Banca dati”, cui seguirà la tavola rotonda coordinata dal direttore del Messaggero Veneto, Omar Monestier, con testimonianze di imprenditrici e professioniste.

 «Il progetto “Banca dati per fare la differenza” – anticipa Marina Brollo, presidente del Comitato unico di garanzia e direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’ateneo di Udine – si propone di certificare i curricola di donne professionalmente competenti da mettere a disposizione delle aziende e della politica. Verificato che le donne hanno pari talenti rispetto agli uomini, il progetto intende dare alle donne pari possibilità di scalata e di accesso ai luoghi di decisione. In estrema sintesi, lo slogan che accompagna questo progetto è che valorizzare le donne conviene all’economia e a tutta la società».

In apertura del convegno, alle 10, interverranno: il rettore dell’università di Udine, Cristiana Compagno; l’assessore regionale al lavoro e pari opportunità, Angela Brandi; il presidente di Confindustria Udine, Adriano Luci; seguirà il video messaggio dell’onorevole e prima firmataria della legge sulle quote di genere, Alessia Mosca. Alle 10.20 Marina Brollo presenterà il progetto “Banca dati”.

Dalle 10.30 gli interventi su: “La legge sulle quote di genere” di Valeria Filì, docente di diritto del alvoro; “Caratteristiche e composizione del CdA” di Linda Miotto, ricercatrice di diritto commerciale; “Il ruolo del CdA” di Gina Rossi, ricercatrice di economia aziendale; “Perché le donne nei CdA?” di Clara Graziano, docente di economia politica; “I CdA nelle imprese familiari” di Francesca Visintin, docente di organizzazione aziendale.

Alle 11.30 tavola rotonda coordinata da Omar Monestier cui parteciperanno, per le imprese: Anna Mareschi Danieli di Danieli & C. Officine meccaniche spa; Michela Del Piero di Studio Del Piero Sirch e associati; Edgarda Fiorini di Ghiaie Beton spa; Clara Maddalena di Maddalena spa; Mirva Midolini di F.lli Midolini spa; Marina Pittini del Gruppo Pittini.

Per le professioniste interverranno: Rosi Toffano, consigliere segretario dell’Ordine degli avvocati; Emanuela Troiero, componente del cpo nazionale dei Dottori commercialisti ed esperti contabili; Giovanna Formentin, componente Gruppo sulle Po consulenti del lavoro; Elisabetta Bergamini, notaio e ricercatrice di diritto internazionale; Elena Moro, consigliere dell’Ordine degli ingegneri; Gianna Malisani, architetto della Soprintendenza per i beni architettonici del Fvg e assessore comunale di Udine alla gestione urbana.

Google+
© Riproduzione Riservata