• Google+
  • Commenta
9 gennaio 2013

Convegno Archeologia – At the Northern Frontier of Near Eastern Archaeology

Dal 9 all’ 11 gennaio 2013 si svolgerà a Venezia presso l’Auditorium S. Margherita il Convegno Archeologia internazionale “At the Northern Frontier of Near Eastern Archaeology: Recent Research on Caucasia and Anatolia in the Bronze Age/An der Nordgrenze del vorderasistischen Archäologie: Neue Forschung über Kaukasien und Anatolien in der Bronzezeit”.

Il Convegno Archeologia, organizzato da Elena Rova, docente di Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente antico a Ca’ Foscari, con il supporto della Fondazione Alexander von Humboldt  e dell’Università Ca’ Foscari, è dedicato alle antiche civiltà pre-classiche dell’Anatolia e del Caucaso. É questa una delle “nuove frontiere” dell’archeologia del Vicino Oriente: in seguito alla fine della guerra fredda, quest’ultima ha infatti ampliato i suoi confini tradizionali fino a includere il Caucaso meridionale, regione ricca di metalli pregiati e abitata da tribù di abili metallurghi, zona di contatto tra le civiltà del Vicino Oriente e del Mediterraneo orientale e le popolazioni delle vaste steppe eurasiatiche.

Proprio in un periodo in cui le mete tradizionali degli archeologi del Vicino Oriente (Siro-Mesopotamia, Iran) sono difficilmente accessibili agli studiosi occidentali, nella regione del Caucaso meridionale si sono susseguite nell’ultimo decennio importanti scoperte archeologiche, che costringono a rivedere radicalmente molte delle  tradizionali ricostruzioni storiche.

Su queste tematiche del Convegno Archeologia discuteranno nei prossimi giorni più di cinquanta studiosi, tra cui i maggiori esperti del settore, provenienti dai principali paesi europei e soprattutto da diversi paesi della regione (Armenia, Georgia, Russia e Turchia), che oggi difficilmente hanno occasioni di confrontarsi tra loro anche a causa dei persistenti conflitti che tuttora affliggono questa tormentata regione che nel corso della sua storia ha sempre rappresentato un punto di contatto e di scontro tra culture e civiltà diverse.

Anche in questo caso Venezia, e in particolare l’Università Ca’ Foscari con questo Convegno Archeologia, confermano dunque la vocazione di centro internazionale di studi e la tradizionale attenzione verso le civiltà dell’Oriente.

Google+
© Riproduzione Riservata