• Google+
  • Commenta
21 febbraio 2013

Assicurazione Rc – Confronto assicurazione Rc – Come scegliere e risparmiare sull’Assicurazione Rc

Automobili e veicoli sono compagni d’avventura per studenti che devono spostarsi da una parte all’altra della città per arrivare puntuali a lezioni e appuntamenti.

Tanti sono i costi che comporta tenere un veicolo, e non solo la benzina, ma anche l’Assicurazione Rc, per questo è importante scegliere con attenzione e raziocinio una polizza Assicurazione Rc quanto più conveniente possibile e adatta alle personali esigenze.

L’Assicurazione Rc ( Responsabilità Civile autoveicoli) è indispensabile per la circolazione dei veicoli; lo scopo dell’assicurazione è quello di rimborsare l’assicurato in caso di sinistri.

La polizza è a tutti gli effetti il contratto che stipula l’accordo con l’agenzia di assicurazione in cui sono riportati i dettagli dell’accordo quali il tipo di veicolo, la targa, il massimale, il premio, le franchigie ed altri opzioni che più avanti vedremo.

Il premio è il prezzo della polizza e dipende da diversi fattori quali l’età della persona, dalle caratteristiche e dal valore dell’auto. Il premio include le imposte per Rc auto ( 12,5%), Rischi diversi (13,5%), ed inoltre i contributi al Servizio Sanitario Nazionale (10,5%) e al Fondo di garanzia per le vittime della strada ( 2,5%).

La franchigia invece è una parte del danno che non è a carico dell’assicurazione ma dell’assicurato. Inoltre c’è il meccanismo di Bonus – Malus che permette di alleggerire il costo della polizza o anche di gravarlo; infatti questo meccanismo si basa su una serie di classe di merito che vanno da 1-13 e classe di demerito che vanno dalla 15 alla 18. Al momento della stipula del contratto l’assicurato viene assegnato alla classe 14, in assenza di sinistri la classe di merito andrà alla tredicesima con una riduzione del prezzo. Diversamente in caso di incidenti la classe di merito scende di due posizioni con un conseguente aumento della polizza. In ogni momento si potrà chiedere l’Attestato di Rischio, che certifica la classe di merito maturata, questa vale cinque anni.

[adsense]

Definite le generalità sull’Assicurazione Rc vediamo ora qualche consiglio su come scegliere :

  • Le tariffe variano da agenzia ad agenzia, quindi prima di scegliere è bene farsi fare i preventivi da più agenzie. Molti siti online inoltre aiutano a confrontare le diverse polizze.
  • Verificare non solo la tariffa applicata durante il primo anno, ma anche quella prevista per gli anni successivi
  • L’assicurazione può essere anche fatta online, in questo modo si risparmia molto rispetto ad un’assicurazione stipulata in agenzia perché sono eliminati i costi di intermediazione degli agenti.
  • Nel caso si voglia quindi stipulare un’assicurazione online bisogna accertarsi di non fare parte delle cosiddette categorie a rischio come i giovani sino a 25 anni, residenti in zona ad alto tasso di incidenti, persone di classe di merito alta.
  • Verificare a quanto è stata fissata la franchigia
  • Verificare che la polizza includa l’estensione europea
  • Verificare non solo il prezzo ma anche cosa comprende la polizza, (copertura furto-incendio casco ecc)
  • La legge prevede solo l’obblido della R.C.A. per cui è bene scegliere soltanto le eventuali opzioni indispensabili.
  • Alcune polizze Rischi diversi includono causale in cui stabiliscono un limite di risarcimento che dipende dal valore dell’auto,quindi in caso del veicolo già datato non è il caso di pagare lo stesso prezzo di quando il veicolo era nuovo
  • Il Decreto Bersani inoltre permette di ottenere una classe di merito più alta a quella standard per un nuovo veicolo assicurato usufruendo della classe di merito di un altro veicolo posseduto dallo stesso assicurato o da un familiare.
  • Nel caso di un veicolo a due ruote invece si può ricorrere ad una polizza semestrale o trimestrale se si ha l’abitudine di usare il veicolo in un determinato periodo dell’anno. Tuttavia questo tipo di polizze hanno lo svantaggio di decadere in una classe di merito inferiore. E’ quindi più conveniente pagare una polizza annuale e poi sospenderla in quanto anche durante il periodo di non utilizzo il mezzo è tutelato e il prezzo scende.
  • Inoltre i possessori di veicoli con età inferiore ai 30 anni molto spesso non usufruiscono di sconti.
  • Pagamento dilazionato in più rate. Un unica rata permette di usufruire di sconti

Scarica e verifica tutte le : quali sono e a cosa servono  

Il consiglio più importante resta comunque la calma e l’attenzione, sia nella scelta dell’assicurazione , sia comunque alla guida.

Google+
© Riproduzione Riservata