• Google+
  • Commenta
14 febbraio 2013

Strutture Universitarie per assistenza sanitaria studenti

Strutture Universitarie per assistenza
Strutture Universitarie per assistenza

Strutture Universitarie per assistenza

L’Assistenza sanitaria  nelle studenti nelle strutture Universitarie per assistenza è regolata dalla legge n° 390 del 1991.

Al fine di ricevere Assistenza sanitaria studenti nelle sue diverse forme e modalità, presso alcune università italiane esistono delle strutture sanitarie ad hoc.

A Padova, dove l’ateneo offre dei servizi sanitari dedicati agli studenti e al personale. Nelle strutture sono previste visite come quella psichiatrica o ginecologica e gli studenti fuori-sede possono affiancare al loro medico di base un medico padovano.

Tutti i controlli si eseguono su appuntamento.

A Bologna invece, gli studenti ricevono assistenza sanitaria nelle strutture Universitarie per assistenza gratuita come i residenti. Esibendo il badge (consegnato alle matricole per la gestione dei propri studi) i medici di base possono trasmettere all’AUSL i dati della fornitura del servizio e i costi che ne derivano, coperti quindi dall’ateneo.

Presso l’università di Sassari fino al 31 Luglio, gli studenti possono essere visitati dal lunedì al venerdì in via Padre Manzella, nella casa dello studente.  Data, infatti, la grande affluenza di ragazzi che in passato hanno effettuato questi controlli per certificare la propria idoneità sportiva, l’università ha deciso di proporre il servizio anche quest’anno.

E Milano con il suo servizio di Assistenza sanitaria studenti gratuita per studenti fuori-sede, non è da meno.

L’università per stranieri di Siena invece, agli studenti iscritti regolarmente ai propri corsi di studio, offre alcune prestazioni mediche:

  •        Misurazione della pressione
  •       Iniezioni e medicazioni
  •        Prescrizione dei medicinali
  •        Visite specialistiche su ricetta bianca
  •        Consultazioni mediche per lievi patologie e altre prestazioni per i soci

La città di Cagliari  è stata lo sfondo di innumerevoli lotte e scontri da parte degli studenti e nel 2011 è finalmente partito il servizio di Assistenza sanitaria studenti per gli studenti fuori-sede, che vengono attualmente visitati presso l’ambulatorio San Giovanni di Dio.

Per quanto riguarda la nostra capitale, i ragazzi  residenti a Roma devono provvedere al cambio temporaneo del medico di famiglia, recandosi presso un ufficio dell’ASL. Invece coloro che sono fuori-sede hanno  a disposizione un ambulatorio medico presso l’ospedale San Giovanni, aperto nel 2011. Inoltre l’università Cattolica del Sacro  Cuore ha attivato alcune convezioni per permettere visite specialistiche agli studenti.

Google+
© Riproduzione Riservata