• Google+
  • Commenta
15 febbraio 2013

Patente 2013 – Nuova Patente 2013 Tutte le Novità della Patente Europea

I 14 i 16 e i 18 anni, per tutti i ragazzi rappresentavano una meta ed età molto importante e fondamentale da raggiungere.

Patente

Patente

Queste età avevano una cosa che le accomunava, il raggiungimento dell’età necessaria per poter guidare un veicolo, di una certa cilindrata a seconda dell’età raggiunta, ottenere così l’autonomia per avere un mezzo da poter condurre per raggiungere la scuola, l’università il lavoro o quant’altro.

Da sabato 19 gennaio 2013, sono entrate in vigore le nuove regole per la patente 2013 dettate dall’Unione Europa e dal nuovo Codice della Strada.

Le novità in materia di patente 2013, sono diverse e coinvolgono in particolare i veicoli di 50 cc di cilindrata.

Cercheremo di fare chiarezza sul tutte le novità in materia di patente 2013, in particolare da subito va detto che con le direttive europee 126/2006 e 113/2009, le categorie di patenti diventano in tutto 15: (AM, A1, A2, A, B1, B, BE, C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D, DE). Il passaggio da una categoria all’altra dovrà essere sempre accompagnato da un esame di idoneità, vengono quindi aboliti gli automatismi.

Patente 2013

Patente 2013

La procedura per l’ottenimento della patente 2013 di guida è informatica.

Per prenotare gli esami di guida diventa obbligatoria la trasmissione della foto del candidato per via telematica, oltre alla foto è necessario acquisire e trasmettere anche la firma del candidato. Procedure che potranno essere svolte attraverso i sistemi di trasmissione come TuttoPrenota Patente, software che gestisce il collegamento telematico tra le autoscuole e il Centro Elaborazione Dati del DTT (Dipartimento Trasporti Terrestri).

Un altra novità riguarda l’articolo 117, che prescrive i limiti di velocità (100 km/h su autostrade e 90 km/h su strade extraurbane principali per i primi 3 anni dal conseguimento della patente) anche per i titolari di patenti A2, A e B1.

Sulla nuova patente 2013 non sarà più annotata la residenza, anche se questo dato rimane importante per la comunicazione tra il Ministero e il cittadino, ragione per cui il cittadino dovrà sempre avere cura di comunicarlo e aggiornarlo come ha fatto finora.

Novità in materia di patente 2013 anche per gli stranieri che commettono infrazioni gravi in Italia: è stato deciso che, pur non potendo procedere alla decurtazione dei punti e alla sospensione della loro patente, il prefetto può disporre per loro l’inibizione alla guida.

La novità più importante è sicuramente quella che riguarda la guida senza patente, considerata un illecito penale dall’art.116: adesso, anche la guida con patente di categoria diversa, ovvero “non corrispondente”, è considerata un illecito penale.

Andiamo ad analizzare quali sono i tipi di Patente 2013, quando e come ottenerli.

Patente AM

L’età minima richiesta è 14 anni. E’ valida per 10 anni, fino al raggiungimento dei 50 anni di età da parte del titolare, 5 anni per coloro che hanno una età compresa tra i 50 e i 70 anni, 3 anni di validità per chi supera i 70 anni di età e la validità della patente scende fino a 2 anni una volta superati gli 80 anni di età del titolare della patente. Con questa nuova patente si potranno guidare i veicoli:

  • Ciclomotori a due ruote con velocità non superiore a 45 km/h e una cilindrata pari o inferiore a 50 cm³
  • Veicoli a tre ruote con velocità non superiore a 45 km/h e una cilindrata pari o inferiore a 50 cm³
  • Quadricicli leggeri la cui massa a vuoto (cioè senza persone all’interno e senza le batterie, qualora fosse un motore elettrico) è uguale o inferiore a 350 Kg, con velocità non superiore a 45 km/h e una cilindrata pari o inferiore a 50 cm³

Per ottenere questa patente è necessario sostenere un esame teorico e un esame pratico. Non è più possibile conseguire questo tipo di patente attraverso i C.I.G. nelle scuole, dato che ora si tratta di una patente vera e propria e non più del vecchio ”patentino”.

Patenti A1, A2, A. I parametri di veicoli che si possono guidare con queste patenti sono più o meno simili a i parametri ”vecchi”. La cosa importante da tenere a mente e che con la riforma delle patenti, non esiste più il concetto di ”perdita” dei limiti, infatti, con le vecchie patenti, una volta passato un determinato periodo, la patente A2 si trasformava automaticamente in A3. Adesso bisogna sostenere la prova pratica corrispondente per poter passare da una categoria all’altra.

  • Patente A1 Si può ottenere già a 16 anni e si deve sostenere sia un esame teorico sia un esame pratico. Questa patente permette di guidare:
    • Motocicli di cilindrata massima di 125 cm³
    • Tricicli di potenza non superiore a 15 kW
  • Patente A2 si può prendere a 18 anni attraverso un esame pratico e uno teorico. Con la patente A2 si possono guidare motocicli di potenza non superiore a 35 kW. La potenza per questa patente è aumentata di 10 kW rispetto alle patenti vecchie.
  • Patente A La patente A senza limiti, serve per guidare da subito tutti i tipi di motocicli, ma adesso non la si può conseguire prima di avere compiuto 24 anni. Il limite di età può scendere a 20, a patto di essere titolari di patente A2 da almeno 2 anni.
  • Patente B1 Patente ottenibile all’età di 16 anni, sostenendo un esame teorico e uno pratico. la patente B1 è valida per 10 anni fino a 50 anni di età (allo scadere di ogni 10 anni occorre fare il rinnovo), 5 anni per chi ha un’età compresa tra 50 e 70 anni, 3 anni per chi ha superato 70 anni. Con la patente B1 si possono guidare quadricicli non leggeri la cui massa a vuoto è inferiore o pari a 400 kg e la cui potenza massima netta del motore è inferiore o uguale a 15 kW.
  • Patente B La patente più famosa di tutte. Si può ottenere a 18 anni, superando un esame pratico e un esame teorico. la patente B è valida per 10 anni fino a 50 anni di età (allo scadere di ogni 10 anni occorre fare il rinnovo), 5 anni per chi ha un’età compresa tra 50 e 70 anni, 3 anni per chi ha superato 70 anni. Per i primi tre anni dall’ottenimento della patente sono previste delle limitazioni alla velocità e alla guida delle vetture. I neopatentati devono osservare solo dei limiti di velocità particolari. Non possono andare oltre i 100 km/h in autostrada e oltre i 90 km/h sulle strade extraurbane principali (art. 117 Codice della strada).

Con questa patente è possibile guidare:

  • motoveicoli (tricicli, quadricicli e motocicli, questi ultimi solo fino a 125 cm3 e 11 kw, ma solo in Italia)
  • autoveicoli per trasporto di persone e di cose (anche autocarri e autocaravan) con massimo di nove posti totali compreso il conducente, e aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate, anche trainanti un rimorchio leggero (fino a 750 kg). Si possono trainare anche rimorchi non leggeri, a condizione che tutto il complesso non superi la massa di 3,5 tonnellate
  • mezzi adibiti a servizio di emergenza, aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate
  • macchine agricole, anche eccezionali
  • macchine operatrici, eccetto quelle eccezionali

I neopatentati (A2, A, B1 e B), se commettono infrazioni che comportano la decurtazione punti, a loro saranno sottratti il doppio dei punti, ad es. la guida con cellulare che ti fa perdere 5 punti, al neopatentato ne fa perdere 5×2=10.

Ad ognuno la sua Patente 2013 e le sue nuove regole ma una raccomandazione a tutti, buon viaggio e non dimenticate mai casco in testa e cinture allacciate.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy