• Google+
  • Commenta
5 febbraio 2013

Trattamenti Bellezza Fai da Te – Trattamenti Estetici e Consigli per Giovani e Studentesse

Il periodo degli esami per noi donzelle è decisamente triste, non solo per lo stress ma soprattutto per il nostro aspetto: capelli arruffati, pelle opaca e piena di brufoli (la causa? NUTELLA!) e la ceretta viene costantemente rimandata.

Tutte quelle cure di bellezza che ci riserviamo di solito vengono man mano rimandate al giorno successivo all’esame e, arrivato il momento, riprendere le “sembianze umane” diventa più complicato, il lavoro è tanto e la voglia è poca.

Tutte le giovani, studentesse e/o lavoratrici, vorrebbero trovare un modo per poter recuperare il tempo perduto in poco tempo: mi spiace ma la soluzione non c’è! Anzi, esiste: la costanza.

Bisogna periodicamente curare il proprio corpo usando i vari trattamenti di bellezza necessari.

Quali sono i trattamenti estetici più importanti? E quali i Trattamenti Bellezza Fai da Te ?

“Scopri le varie possibilità di trattamenti estetici e i trattamenti bellezza fai da te, tecniche e alternative per giovani e studentesse di Trattamenti bellezza fai da te”

Parlare di tutti loro richiederebbe un’enciclopedia, qui di seguito vi esporrò quelli più importanti in assoluto.

Solitamente la pulizia del viso prevede varie fasi;

Per prima cosa viene fatta una detersione del viso con latte detergente e tonico, utili per rimuovere cellule morte e smog dalla pelle del viso.

La fase successiva prevede la vaporizzazione: il vapore ozonizzato prevede la dilatazione dei pori facilitando la rimozione, nella fase seguente, dei punti neri, localizzati principalmente nella “zona T” (fronte-naso-mento).

La penultima fase prevede il peeling, ovvero l’uso di una crema con microgranuli da massaggiare sulla pelle.

Infine, viene fatta una maschera idratante e protettiva al viso per circa 15-20 minuti.

Per un trattamento del genere è necessario rivolgersi ad un estetista e ripetere il tutto periodicamente; per fortuna, non è necessario spendere tanti soldi: esistono dei Trattamenti Bellezza Fai da Te

[adsense]

Non è necessario possedere tutta questa roba per i Trattamenti Bellezza Fai da Te:

E’ possibile utilizzare un tonico rinfrescante per pulire il viso anziché il latte detergente;

Per la vaporizzazione che consente l’apertura dei pori basta far bollire dell’acqua in una pentola e metterci la testa sopra coperta da un asciugamano per non far disperdere il vapore.

Per quanto riguarda il peeling, se non si possiede le scrub, è possibile mescolare una normale crema con zucchero o sale fino (è consigliabile lo zucchero, il sale potrebbe provocare bruciore nel caso di piccole ferite).

Con mani pulite e una salviettina si passa alla spremitura dei punti nei aperti; infine, stendiamo la crema idratante.

Passiamo ad altri Trattamenti Bellezza Fai da Te, quello relativo al corpo.

Una delle scocciature che la bellezza impone è quella della depilazione; le tecniche sono varie:

Crema depilatoria: Si usa una sorta di sapone che, tenuto sulla zona interessata per un certo numero di minuti, porta via con sé i peli superflui al momento del risciacquo, ovviamente, per ogni pelle esiste un tipo di crema depilatoria; di solito questa tecnica viene utilizzata per gambe e inguine, zone alle quali la crema depilatoria può approcciare con maggiore tranquillità.

Rasoio: E’ una tecnica usata soprattutto per i peli più robusti, in particolar modo per le ascelle. La ricrescita si ripresenta dopo poco tempo e, purtroppo, favorisce peli incarniti. Sulle ascelle, come noto, si deve usare preferibilmente questa tecnica: l’epilazione può provocare formazione di cisti.

Arriviamo, dunque, alle tecniche di epilazione come Trattamenti Bellezza Fai da Te.

Ceretta:è decisamente la più consigliata e, soprattutto, la più economica. Può essere fatta a caldo oppure a freddo e permette, come le altre tecniche di epilazione, l’indebolimento del follicolo pilifero e la riduzione dello spessore del pelo. Come nel caso della crema depilatoria, esistono vari tipi di cere a seconda del tipo di pelle. Inoltre, si differenziano anche dall’aroma (un piccolo vizio che rende la tecnica, seppur dolorosa, più leggera e piacevole). E’ sempre consigliabile, dopo lo strappo, l’applicazione di un olio lenitivo per rilassare la pelle. Nel caso in cui si soffre di capillari e vene varicose, l’uso della ceretta è espressamente sconsigliato!

Pinzette: essendo uno strumento utilizzato localmente, viene usato soprattutto per le sopracciglia; a proposito di questo, consiglio a tutte le giovani studentesse e non di tirare le sopracciglia dalla parte inferiore e mai dalla parte superiore (so che la pelle tra gli occhi e il sopracciglio è più delicata e, dunque, provoca più dolore ma “chi bella vuole apparire.”).

Epilatore elettronico: il noto Silk-epil è tra i più rinomati; questi aggeggi, grazie ad una ruota costituita da pinze, provvede a tirare sistematicamente tutti i peli uno per uno. La tecnica è sconsigliata, favorisce la nascita di peli incarniti.

Esiste, infine, la depilazione definitiva, divisa in due tipologie:

Elettrodepilazione: un ago trasmette una piccola scossa elettrica al follicolo pilifero nel bulbo, indebolendolo. La tecnica viene solitamente utilizzata per i peli sul viso, attorno all’areola mammaria e la pancia.

Luce pulsata: questa tecnica si sta enormemente diffondendo da un anno a questa parte. Attraverso un processo chiamato fototermolisi, vengono bruciate le cellule del bulbo pilifero, e di conseguenza il pelo non ricrescerà più. Prima era necessario farlo nei centri di bellezza, ora è possibile farlo in casa. Un unico investimento, dunque, comporterebbe un risparmio futuro definitivo.

Altro tasto dolente è la cellulite.

Essere grasse o magre non fa differenza, né tanto meno l’età: la cellulite può colpire chiunque. Gli estrogeni (ormone tipicamente femminile, ecco perché gli uomini ne sono meno soggetti) favoriscono il deposito di grassi nel tessuto sottocutaneo; si formano, così, cuscinetti (la cosiddetta “pelle a buccia d’arancia”) su polpacci, braccia, cosce e glutei.

Quante, fra studentesse e lavoratrici (di ogni età) che non hanno la possibilità di fare sport che permette un consumo di grassi e una facilitazione della circolazione, spesso fanno uso di creme e fanghi? Se usati con regolarità, questi prodotti (spesso di erboristeria) danno col tempo i primi risultati.

Qui di seguito, un elenco delle marche che producono creme e prodotti anticellulite:

Biotherm- Chanel – Chenot- Clarins – Clinians – Coloniali – Collistar – Debora – Bioetyc – Dior – Galenic – Garnier Bodytonic – Givenchy – Lancaster – Lancome – Laboratori Lierac – La Prairie – Rilastil Intensive – RoC – Rodriguez – Sisley

Anche se per le giovani studentesse è più semplice reperire creme e prodotti simili per la cura della cellulite, esistono delle tecniche particolari per eliminare drasticamente gli inestetismi, tra  cui la mesoterapia e la carbossiterapia. La liposuzione, infatti, è stata rinnegata poiché inutile e non risolutiva.

Queste tecniche, soprattutto quelle di Trattamenti Bellezza Fai da Te, hanno in comune un’unica caratteristica dalla quale dipendono gli esiti a lungo termine: la costanza.

Gli esami vi attanagliano? Invece di prendervi mezz’ora di pausa tra un paragrafo e l’altro marcendo davanti Facebook, curate il vostro corpo: studiare con una pelle liscia e un viso luminoso impedirà alla fatica di prendere maggiore sopravvento!

Google+
© Riproduzione Riservata