• Google+
  • Commenta
30 marzo 2013

Studiare e lavorare: come fare, esperienza di una studentessa

Come Studiare e Lavorare

Come Studiare e Lavorare

Per molti studenti il percorso di studi è fatto da molti sacrifici tra cui studiare e lavorare allo stesso tempo in alternanza.

Rette universitarie, affitti, bollette. Questo porta gli studenti a dover risparmiare sulle spese e a cercare un lavoro per sostenersi autonomamente.

Ma come è possibile conciliare e alternare lavoro e studio nello stesso periodo.

E’ una studentessa come tante altre a raccontarci come studiare e lavorare organizzando entrambe le attività senza lasciarsi prendere dal panico.

E’ il caso di Mariagrazia studentessa iscritta ad Economia Aziendale all’Università degli Studi “G. d’Annunzio”. Mariagrazia ha deciso di raccontarci la sua vita di studentessa lavoratrice. Deve studiare e lavorare in un ristorante il fine settimana e nei giorni festivi per permettersi di continuare gli studi.

Come tanti studenti tu riesci a studiare e lavorare. Raccontaci in cosa consiste il tuo lavoro e come fai a conciliare lavoro e studio.

“Lavoro come cameriera in un ristorante nel fine settimana. È importante un ambiente di lavoro tranquillo e ben organizzato, In questo modo chi svolge la mansione si sente a suo agio e il lavoro scorre tranquillamente. Oltretutto la fatica è percepita in un modo del tutto diverso perché a fine giornata si arriva soddisfatti del lavoro svolto. Al contrario, in un ambiente disorganizzato viene a mancare del tutto l’entusiasmo e la voglia di fare, e questo va a penalizzare l’attività stessa e gli altri impegni.  È un lavoro che per chi ne ha passione può dare molte soddisfazioni però, personalmente, per ora lo vedo solo come un lavoro provvisori. Però il futuro è ricco di sorprese quindi non ne scarto la possibilità di poterne intraprendere una carriera.”

Alternanza studio lavoro: come e perchè studiare e lavorare allo stesso tempo per Mariagrazia

Come mai hai scelto di alternare studio e lavoro?

“L’università è una esperienza che a livello personale forma moltissimo, soprattutto da un punto di vista della socializzazione, ma per poterla vivere a pieno è necessario andare a vivere fuori casa. Personalmente mi ritengo molto fortunata ad aver avuto questa possibilità; però è vero che per la famiglia è un fardello non indifferente; quindi come me, molti altri studenti, pur di non perdersi questa esperienza sono disposti ad aiutare economicamente la propria famiglia lavorando, considerando anche che al termine degli studi dovrebbe essere l’Università stessa ad aprire le porte del mondo del lavoro.”

Una delle domande più procacciate del tema lavoro scuola, è sicuramente la sagacia di poter far convivere le due realtà. Tu come riesci  studiare e lavorare ?

“Lavoro nel mio paese natale, quindi nel corso della settimana frequento le lezioni e il sabato e la domenica torno a casa per lavorare. Per me è comunque pesante perché dopo aver lavorato la domenica sera, affronto due ore di viaggio il lunedì mattina riprendendo direttamente con le lezioni senza avere un attimo di riposo e a volte mi sento un po’ disorientata. Cerco di dare il meglio in entrambi gli ambienti, però ammetto che dopo un po’ di tempo inizia ad essere piuttosto stressante in quanto, possono capitare dei periodi in cui vivo quasi isolata dal mondo esterno trascurando quindi  le mie passioni.”

Effetti sull’alternanza studio lavoro: cosa succede al fisico e alla mente

“Certo, purtroppo avendo una vita cosi intensa si arriva a un punto in cui è necessario staccare la spina, quindi a volte rinuncio a qualche ora di lezione pur di ricaricarmi un po’, anche se mi rendo perfettamente conto che va a penalizzare la mia preparazione, al di là di fare un buon esame.”

Come  alternare studio e lavoro senza stress e con ottimi risultati?

“La prima cosa sarebbe bene trovare un lavoro nella stessa città in cui si studia. In questo modo lo stress viene percepito in modo del tutto diverso perché si evita il peso del viaggio, e di sicuro si riesce a gestire meglio entrambe le cose. Ma soprattutto è bene frequentare un corso di laurea a cui si è appassionati veramente, così che anche se lavoriamo però viviamo entrambe le realtà come un “ dolce sacrificio” per la nostra felicità.”

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy