• Google+
  • Commenta
29 aprile 2013

Liberi in Galera di Stefano Gallotta: presentazione del libro il 3 maggio ad Eboli

Sarà Liberi in galera, il romanzo firmato dal giornalista, Stefano Gallotta ed edito da “Albatros- Il Filo”, a chiudere la rassegna letteraria “Incontri d’autore, leggere con…”, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Eboli. La presentazione del volume alla quale prenderanno parte, oltre all’autore, l’assessore alla Cultura, Liberato Martucciello e il sindaco di Eboli, Martino Melchionda, sarà ospitata all’interno della sala antica della Biblioteca comunale “S. Augelluzzi”, presso il complesso monumentale di San Francesco. Modererà l’incontro, che vedrà anche la partecipazione dell’attrice Filomena Pisani nelle vesti di voce recitante, la giornalista Silvana Scocozza. L’appuntamento è per le ore 18.30.

Il libro Liberi in Galera
Liberi in galera è un viaggio, professionale e umano, nelle sfaccettature più vive della vicenda dell’immigrazione all’indomani della cosiddetta primavera araba.

Liberi in Galera è il racconto di una esperienza personale, vissuta direttamente dall’autore in qualità di ausiliario in un campo di accoglienza per immigrati, che non si sottrae all’indagine giornalistica. Ma che, spesso, va oltre essa. Come in un reportage, la penna di Gallotta riporta su carta immagini vedute con i suoi occhi, odori respirati con le proprie narici, superando la dimensione “essenziale” della cronaca giornalistica, approdando alla forma del diario personale. Un diario fatto di valutazioni e scoperte, relative tanto al mondo esterno quanto a quello interiore dell’autore stesso. La ricerca di affermazione personale, di un lavoro; l’amore, la scoperta, la ricerca, la distanza, l’allontanamento ed il suo ricordo. Tutto questo si rivela patrimonio comune a chiunque affronti la vita, immigrati e ausiliari, all’interno di uno stesso spazio fatto di grate, cancelli, identificazioni. In Liberi in Galera viene presentato un unico mondo che non aveva ragione di esistere se non per il mentre in cui gli uni sarebbero stati immigrati, gli altri ausiliari del campo. Un “micromondo” in cui le emozioni e gli stati d’animo di una vita si materializzano e sfogano repentinamente, all’unisono e violenti. Le emozioni ed i bisogni di una vita intera concentrati in poche decine di metri quadrati.

L’autore
Stefano Gallotta, è nato a Milano il 7 maggio 1980, è cresciuto ad Eboli, ed oggi risiede a a Campobasso. Già giornalista per Cronache del Mezzogiorno, il Giornale di Eboli, Il Mattino, La Gazzetta del Molise, responsabile del sito web della Rete della Salute Mentale di Campobasso, lavora presso i campi d’accoglienza immigrati (Centri di identificazione ed espulsione) di Campochiaro (Cb) e Palazzo San Gervasio (Pz). Da questa esperienza nasce Liberi in Galera.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy