• Google+
  • Commenta
11 aprile 2013

Racconti di Pietra. Progetto Racconti di Pietra per valorizzare i beni culturali di Modena

Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA – Progetto Racconti di Pietra – visite guidate a Modena

I 150 ragazzi di sei scuole superiori di Modena, Finale Emilia e Sassuolo specificamente formati per la edizione 2013 di Racconti di Pietra, il progetto per la valorizzazione dei beni culturali della provincia di Modena, ideato dal Museo Gemma 1786 dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, sono pronti a calarsi nel ruolo di competenti ed appassionate guide turistiche alla scoperta di luoghi, storie ed aneddoti che raccontano la presenza dell’acqua nelle loro città. Il via alla iniziativa sabato 13 e domenica 14 aprile 2013 con gruppi organizzati per visite a Modena.

Saranno gli studenti medi i protagonisti della quarta edizione di Racconti di Pietra, progetto ideato dal Museo Gemma 1786 dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che punta alla valorizzazione e promozione dei beni culturali con percorsi di visita attraverso i centri storici della provincia modenese.

E dopo alcuni mesi di formazione ricevuta, grazie all’impegno dell’Ateneo modenese-reggiano, della Provincia di Modena, della Soprintendenza, del Museo civico modenese, dei Comuni di Sassuolo e di Finale Emilia, 150 ragazzi provenienti da sei scuole della provincia di Modena sono pronti a calarsi nei panni di appassionati ciceroni e a condurre concittadini e visitatori alla scoperta dei centri urbani di Modena, Sassuolo e Finale Emilia, alla scoperta di una risorsa l’acqua, che farà da filo rosso per comprendere lo sviluppo dei centri urbani cui si rivolge il progetto.

I primi ad aprire l’edizione 2013 di Racconti di Pietra saranno dunque i giovani dei licei modenesi Wiligelmo e Muratori, che sabato 13 e domenica 14 aprile, partendo dalle collezioni del Museo universitario Gemma 1786 (Largo S. Eufemia, 19) a Modena accompagneranno i visitatori lungo il percorso del Naviglio e delle acque che hanno caratterizzato per secoli la rete urbana modenese. Le visite si terranno sabato e domenica dalle 16.00 alle 18.00. Partenza ogni trenta minuti, durata della visita circa un’ora.

I prossimi appuntamenti previsti per fine aprile e per le prime settimane di maggio vedranno, invece, il coinvolgimento degli studenti di Sassuolo e Finale Emilia che accompagneranno gli appassionati ed i curiosi alla scoperta delle loro città.

“Racconti di Pietra – ha dichiarato la sua organizzatrice dott. ssa Milena Bertacchini, coordinatrice del Museo Gemma 1786 – nel settembre scorso è risultato fra i vincitori del Premio <Io amo i Beni Culturali>, concorso regionale dell’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia Romagna. L’iniziativa è cresciuta grazie alla proficua collaborazione che si è instaurata tra tutti i partner coinvolti nel progetto: il gruppo di docenti di Scienze chimiche e geologiche della nostra Università, gli Enti locali, il Museo Civico d’Arte, le scuole, le istituzioni culturali e la System spa di Fiorano M. Il riconoscimento ricevuto è inoltre un premio all’alto livello di professionalità degli operatori dei Musei del nostro Ateneo”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy