• Google+
  • Commenta
14 aprile 2013

Unimc: America Latina, le sfide della regione in un mondo multipolare

Università degli Studi di MACERATA – America Latina, le sfide della regione in un mondo multipolare – Lezione con Sébastien Velut della Sorbona sulle sfide dell’America latina

Appuntamento per martedì pomeriggio a Unimc

America Latina, le sfide della regione in un mondo multipolare è il titolo della speciale lezione che sarà tenuta martedì 16 aprile all’Università di Macerata da Sébastien Velut, direttore dell’Istituto di Alti Studi sull’America latina (IHEAL) dell’Università Parigi3-Sorbonne Nouvelle, probabilmente il più importante centro europeo di ricerca sull’America latina. Qui il docente dell’ateneo maceratese Gennaro Carotenuto è stato ospite nel primo semestre di quest’anno accademico, stabilendo un proficuo interscambio tra le due istituzioni. L’appuntamento è per le 17 nell’aula G di Palazzo Ugolini in corso Cavour, 2.

Al convegno America Latina, le sfide della regione in un mondo multipolare, Geografo Velut introdurrà i partecipanti alle sfide che la regione latinoamericana sta affrontando. Infatti, nel breve volgere di poco più di un decennio, l’America latina è divenuta una realtà autonoma in un mondo che l’aveva sempre vista periferica. Dopo il crollo del modello neoliberale, manifestatosi in particolare con il default dell’Argentina, una serie di governi progressisti, intorno al Brasile di Lula da Silva, parte integrante dei Brics (Brasile, Russia, India, Cina, Sud Africa, le economie più vitali del pianeta) hanno trasformato nel profondo il continente. Nonostante molte sfide restino ancora da vincere, il risultato è stato un rapido decrescere degli indici di povertà e di disuguaglianza, la ripresa del ruolo dello Stato, la riscrittura di molte costituzioni in senso inclusivo e un’integrazione ormai strutturale delle economie e società della regione.

Google+
© Riproduzione Riservata