• Google+
  • Commenta
11 giugno 2013

Infermieristica. Unimore nel network corsi laurea infermieristica

Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA – Importante traguardo per il corso di laurea in Infermieristica della sede di Reggio Emilia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia: primo e unico corso in Italia entrato a far parte di un prestigioso network europeo l’European Nursing Module (ENM). Si rafforza così il processo di internazionalizzazione dell’Ateneo che ha già consentito la partenza di otto studenti in uscita e l’arrivo di altrettanti in entrata coinvolti nel programma the Module che consente agli studenti di effettuare scambi per conoscere i differenti sistemi formativi sanitari e sociali.

Il corso di laurea in Infermieristica – sede di Reggio Emilia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ha raggiunto un importante traguardo che lo proietta nel novero dei centri di formazione di eccellenza internazionale per questa professione: è il primo e unico corso in Italia a far parte, quale membro ufficiale, del network europeo European Nursing Module (ENM).

Il network, fondato nel 1994 da un gruppo di università, intende offrire agli studenti dei corsi di laurea in Infermieristica programmi di studio nei differenti paesi aderenti, all’interno dei contesti universitari e delle strutture sanitarie di riferimento. Nell’ambito del network lo specifico programma the Module consente agli studenti di effettuare scambi, della durata di 15 giorni, per conoscere i differenti sistemi formativi sanitari e sociali e approfondire, in particolare, il ruolo e la funzione dell’infermiere nelle diverse culture e nei diversi contesti sanitari.

“Intendo esprimere particolare soddisfazione – dichiara il prof. Anto de Pol, Presidente del corso di laurea in Infermieristica dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – per il risultato conseguito nell’ambito del processo di internazionalizzazione che il nostro corso di laurea della sede di Reggio Emilia ha intrapreso già da diversi anni. Questo programma permette a molti giovani studenti di sviluppare le proprie conoscenze rispetto alle differenti culture che influenzano questa professione nei differenti contesti, non solo europei.  Vorrei sottolineare inoltre che se si conoscono meglio i diversi sistemi sanitari e di cura si promuove meglio la salute e si facilita l’integrazione. Desidero ringraziare quanti hanno collaborato e collaborano attualmente alla realizzazione dei numerosi scambi con le sedi estere, che non si esauriscono con questo progetto, in particolare la dott.ssa Daniela Mecugni, coordinatore del corso di laurea, docente referente del Network, il dott. Stefano Regnani, così come il personale che collabora alla realizzazione di questo e altri progetti internazionali quali i programmi Erasmus o Intensive Programme, la dott.ssa Barbara Villani e la dott.ssa Ernestina Ricevuto”.

Sono 30 le istituzioni coinvolte nel Network appartenenti a paesi europei ed extraeuropei (Regno Unito, Danimarca, Spagna, Portogallo, Federazione Russa, Norvegia, Svezia, Svizzera, Olanda, Bulgaria, Romania, Serbia, Macedonia, Belgio, Croazia….).

Gli scambi prevedono per gli studenti una fase di preparazione prima della partenza e momenti di confronto al rientro, così come specifici processi di valutazione e feedback. Le visite ai contesti clinici sono organizzate e gestite dall’università ospitante e possono prevedere anche confronti fra studenti, percorsi nei differenti setting assistenziali, momenti di lavoro in sede didattica, partecipazione a iniziative di diffusione e scambio culturale.

Sino a oggi sono otto gli studenti del corso di laurea in Infermieristica della sede di Reggio Emilia partiti verso l’estero e diretti presso le Università degli studi di Brighton (UK) e Isave di Povoa de Lanhoso (Portogallo), e altrettanti studenti e studentesse sono giunti ospiti del corso di laurea di Reggio Emilia, provenienti dalle Università di Trondhaim (Norvegia), da Vitoria (Spagna) e da Pitesti (Romania).

Google+
© Riproduzione Riservata