• Google+
  • Commenta
12 giugno 2013

Test Accesso 2013/2014 e Bonus. Nuove modalità test accesso: test iscrizione Medicina e corsi di laurea a numero programmato e a numero chiuso

E’ stato firmato da poche ore dal ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, il nuovo decreto ministeriale che indica le nuove modalità dei test accesso per i corsi di laurea a numero programmato 2013/2014.

Nel nuovo decreto ministeriale oltre ai test accesso all’università, viene definito anche l’attribuzione dei punti di maturità o meglio noto come il bonus maturità.

I punti assegnati vanno da un minimo di 1 punto a un massimo di 10, chi potrà usufruire di tale bonus è il candidato che conseguirà un punteggio non inferiore a 80/100 nell’anno scolastico 2012/2013.

Il bonus di maturità 2013Per chi riuscirà a conseguire il massimo dei voti sono previsti 10 punti, diminuiscono e scendono a 9 se il voto oscilla tra 99-100. Per il candidato che consegue un punteggio tra 80-82 il bonus scende inesorabilmente ad un solo punto. Il bonus verrà quindi applicato soltanto da chi ha raggiunto un voto pari ad 80/100. I voti dell’esame di stato di riferimento verranno pubblicati entro il 30 agosto 2013 sul portale Universitaly del Ministero.

Ecco la tabella del bonus di maturità 2013. Come da relativa immagina si evince che:

Elenco dei Punti e Bonus Maturità

  • voto pari a 100 e lode il punteggio è di 10 punti
  • voto tra 99-100 il punteggio è di 9 punti
  • voto tra 97-98 il punteggio è di 8 punti
  • voto tra 95-96 il punteggio è di 7 punti
  • voto tra 93-94 il punteggio è di  6 punti
  • voto tra 91-92 il punteggio è di 5 punti
  • voto tra 89-90 il punteggio è di  4 punti
  • voto tra 86-87-88 il punteggio è di 3 punti
  • voto tra 83-84-85 il punteggio è di 2 punti
  • voto tra tra 80-81-82 il punteggio è di 1 punto

Come funzionano i test accesso e iscrizioni online. Il Ministero dell’Istruzione ha chiarito che chi ha già effettuato l’iscrizione ai test accesso dovrà indicare successivamente l’attribuzione del bonus relativo all’esame di maturità. Le iscrizioni online saranno possibili dal 25 giugno al 18 luglio. L’iscrizione sarà considerata completa dopo il pagamento del relativo contributo di iscrizione che potrà avvenire entro e non oltre il 25 luglio. Vengono esonerati dal pagamento coloro che hanno già versato il contributo di iscrizione e che confermano la prima preferenza.

Nuovo calendario per i test accesso universitari. Il nuovo Decreto ha definito un nuovo calendario per i test accesso a livello nazionale.

Ecco di seguito le date dei test accesso universitari:

Test accesso medicina veterinaria 3 settembre

Test accesso professioni sanitarie 4 settembre

Test accesso medicina e chirurgia, Odontoiatria e protesi dentaria 9 settembre

Test accesso corsi di laurea e laurea magistrale a ciclo unico finalizzata alla formazione di architetto 10 settembre

Una Nuova Commissione per i test accesso e iscrizione. La commissione sarà composta da: Bernardo Giorgio Mattarella, Professore ordinario di Diritto Amministrativo presso l’Universita’ degli Studi di Siena (coordinatore); Luigi Frati, Rettore dell’Università La Sapienza di Roma; Carmela Palumbo, Direttore Generale della Dg per gli Ordinamenti scolastici e l’Autonomia scolastica del Miur; Stefania Basili, Professore associato Medicina Interna Università La Sapienza di Roma; Ilaria Valente, Professore straordinario di Composizione Architettonica e Urbana Politecnico Milano; Alessandra Scagliarini, Professore associato Malattie infettive degli animali domestici, Università di Bologna; Giuseppina Campisi, Professore associato di Malattie odontostomatologiche Università di Messina; Marcella Corduas, Professore ordinario di Statistica Università Federico II di Napoli; Maria Teresa Lucarelli, Professore ordinario di Tecnologia dell’Architettura Università di Reggio Calabria.

Il nuovo Decreto chiarisce un punto: “La commissione è volta a mitigare quelle che sono ritenute delle criticità, come il noto bonus di maturità 2013. Criticità alle quali non si può intervenire in radice perché vincolate dal decreto legislativo 14 gennaio 2008 n.21”. Il fatto che non si possa intervenire con un decreto ministeriale, ha portato il ministro Carozza a creare una nuova commissione capace di formulare nuove proposte operative con lo scopo di garantire e valorizzare in un sistema di accesso ai corsi di numero programmato le potenzialità dei candidati.

La legge stabilisce le modalità relative ai corsi universitari a numero chiuso a livello nazionale. La normativa, indica quali sono i corsi a numero chiuso che quindi prevedono un test accesso e ammissione.

Il nuovo decreto per i test accesso fa riferimento a:

  • corsi di laurea in medicina e chirurgia, medicina veterinaria, odontoiatria e protesi dentaria
  • corsi di laurea direttamente finalizzati alla formazione di architetto
  • corsi di diploma universitario di primo livello per la formazione del personale sanitario infermieristico, tecnico e della riabilitazione
  • corso di laurea in scienze della formazione primaria
  • scuole di specializzazione per l’insegnamento secondario
  • corsi di formazione specialistica di medici
  • scuole di specializzazione per le professioni legali
  • corsi universitari di nuova istituzione per un numero di anni corrispondente alla durata del corso

Il test accesso comporta una vasta preparazione, poiché gli argomenti che potrebbero essere inseriti nei test spaziano dalla cultura letteraria a quella scientifico matematica ed una serie di domande relative al corso di interesse.

Inoltre è possibile visualizzare sul sito del Ministero per l’università i programmi per i test accesso delle facoltà a numero chiuso, in modo da poter concentrare lo studio su un campo più ristretto.

Google+
© Riproduzione Riservata