• Google+
  • Commenta
6 giugno 2013

Come si calcola il bonus maturità e quanto valgono i punti sui test

Tracce Maturità 2014
Come si calcola il bonus maturità

Come si calcola il bonus maturità

Ecco come si calcola il bonus maturità: cos’è e quanto valgono i punti sui test all’esame di stato.

Ecco perché il bonus introduce differenze nella valutazione tra città diverse, ma anche tra istituti della stessa città, penalizzando, paradossalmente, gli istituti dove le votazioni sono mediamente più alte.

Come funziona il bonus e come vengono assegnati i punti maturità?

Ma come si calcola il bonus maturità? Il meccanismo del bonus maturità prevede che i punti in più – da 4 a 10 – verranno attribuiti rapportando il voto preso dai bravi, alla «distribuzione in percentili dei voti ottenuti dagli studenti che hanno conseguito la maturità nella stessa scuola nell’anno scolastico 2011/12».

Insomma, dove le performance sono state molto elevate si abbasseranno le probabilità di avere un bonus alto, e non certo per colpa dello studente.

La novità, frutto della riforma ideata nel 2007 dal governo Prodi e trasformata in legge dall’ex ministro Profumo. Il decreto prevede 10 punti (sui 100 totali previsti per gli esami di ammissioni a tali corsi di laurea) da attribuire in base ai risultati ottenuti dal ragazzo durante il percorso scolastico, mentre gli altri 90 punti sono in carico al test d’ingresso delle facoltà a numero chiuso (medicina, odontoiatria, veterinaria, architettura).

Come si calcola il bonus e differenze di calcolo tra Nord, Centro e Sud Italia

Per essere più chiari sui bonus e sul come si calcola il bonus maturità facciamo un esempio. Due studenti di Roma di due istituti differenti conseguono lo stesso voto alla maturità. Supponiamo che quest’anno si diplomino entrambi con 85 centesimi e che decidano di tentare il test di Medicina. Nel primo caso il ragazzo non avrà neppure un punto di bonus maturità mentre lo studente dell’istituto paritario riuscirà a strappare ben 10 punti di bonus che tradotti nella graduatoria di medicina dello scorso anno corrispondono a 8 punti.

Chi si aggiudicherà 4 punti potrà saltare di 100 o 200 posti in avanti o indietro giocandosi l’ammissione. Ci saranno sicuramente studenti disposti ad inondare i tribunali amministrativi e lo stesso ministero per denunciare le disparità di trattamento tra studenti che hanno conseguito il diploma con lo stesso punteggio o con punteggi diversi, ma che hanno ottenuto bonus opposti ai voti della maturità.

Tra Bari-Foggia e l’università del Molise, l’anno scorso, furono messi a disposizione degli studenti 505 posti. L’ultimo classificato in posizione utile  –  il 505°  –  totalizzò 38,5 punti. Una posizione che con otto punti in più lo avrebbe collocato al 146° posto che si sarebbe trasformato nel 1.295° posto con otto punti in meno.

Chi dice Stop al bonus maturità? Studenti: al voto !

Alcuni studenti hanno avviato una petizione on line: Appello al ministro dell’Istruzione Maria Chiara CarrozzaPresidi e Rettori: la scuola secondaria e gli atenei in accordo. I bonus maturità sono “da congelare”. Tra i presidi, c’è chi dice no al bonus maturità come Ivana Uras, preside del liceo scientifico romano Newton parla di “un sistema non corretto, da rivedere, non fondato su criteri di eguaglianza sostanziale […]  È assurdo che i percentili vengano calcolati scuola per scuola e non a livello nazionale”.

Anche il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, sostiene che il sistema (ereditato dal suo predecessore) è “da semplificare”.

Il rettore della Sapienza di Roma, Luigi Frati, è intervenuto, per evitare ricorsi giudiziari  e ineguaglianze sarebbe meglio “prendersi una pausa dai bonus”.

Osserva il presidente dei rettori della Crui, Marco Mancini : “La cosa più opportuna da fare ? Un intervento normativo che blocchi, come già è avvenuto in passato, l’applicazione immediata del provvedimento con riferimento ai dieci punti della maturità e che consenta di rivedere la complessa disciplina dei punteggi nelle scuole e  gli altri elementi caratterizzanti. Oltre tutto, l’anticipazione a luglio di queste prove per l’ingresso alle facoltà a numero chiuso” – evidenzia infine Mancini – “sta obiettivamente comportando non pochi problemi, vista la sovrapposizione fra test universitari ed esami di maturità, e questo specialmente nel caso di Architettura, come non hanno mancato di rilevare alcuni rettori”.

I politici rincarano la dose. Lo stop è chiesto anche da esponenti politici: a partire dalla senatrice Francesca Puglisi, capogruppo Pd in VII commissione che sostiene che “l’”ingegnerizzazione” di Profumo del bonus maturità per premiare i meritevoli è un grave pasticcio che va cancellato immediatamente”. “Il rischio” – afferma – “è quello di decisioni poco trasparenti che rischia di penalizzare gli studenti”. Il leghista Mario Pittoni richiede un intervento immediato al ministro per la sospensione della norma «che – afferma – non solo penalizza gli studenti settentrionali nell’accesso ai corsi universitari ma crea disparità anche tra studenti di scuole diverse della stessa città

Google+
© Riproduzione Riservata