• Google+
  • Commenta
31 agosto 2013

Contributi da Riscatto della Laurea. Il riscatto della laurea per la pensione: come funziona

Riscatto anni universitari

Riscatto della Laurea. Ecco come funziona il Riscatto della Laurea ai fini pensionistici: intervista esclusiva al Dott. Giovanni Basile

Riscatto anni universitari

Riscatto anni universitari

Il riscatto della laurea ai fini pensionistici è un lusso che solo pochi possono permettersi. Specialmente in un’epoca lacerante e deleteria come quella attuale, segnata dal declino dell’economia e dalla crisi del mercato del lavoro.

In teoria, il riscatto della laurea simboleggia uno dei modi migliori per raggiungere la pensione in tempi ragionevolmente brevi, versando una cospicua somma di denaro all’Inps.

Tuttavia, con la recente riforma pensionistica approvata dal Governo Tecnico del Professor Monti, la data del congedo da lavoro ha subito una drastica metamorfosi in pejus. Seppur ingiusta e metaforicamente “sanguinaria”, la dura lex della Fornero ha mutato le aspettative dei lavoratori italiani: costretti ad andare in pensione sempre più tardi.

In tal modo, da prassi ambita e diffusa (specie negli anni ‘90), il riscatto della laurea ha assunto le sembianze di un lusso irragionevolmente esoso. Un privilegio elitario, quasi irraggiungibile per l’italiano medio.

Al fin di ampliare i nostri orizzonti conoscitivi e comprendere nel migliore dei modi le regole relative al riscatto della Laurea ai fini pensionistici abbiamo contattato il Dr. Giovanni Basile, consulente del lavoro e commercialista salernitano.

Dott. Basile, potrebbe renderci edotti in merito al riscatto della laurea ai fini pensionistici?

“Il riscatto della laurea ha un duplice peso ai fini pensionistici:

1) Riguarda l’ammontare dell’importo della pensione che si andrà a percepire;

2) L’anticipazione dei tempi di pensionamento.

Laureati

Laureati

Il riscatto della laurea è possibile solo per i percorsi di studio completati, quindi conseguimento del titolo avvenuto, e solo per gli anni di durata legale degli stessi. Per questo motivo se un soggetto si è laureato in dieci anni e la durata del corso legale di laurea è di 5 anni è obbligato a riscattare solo i 5 anni legali.

Si possono riscattare:

  • I diplomi universitari (corsi di laurea non inferiore a due anni e non superiori a tre anni)
  • I diplomi di laurea (corsi di laurea non inferiore a quattro anni e non superiori a sei anni)
  • I diplomi di specializzazione che si conseguono dopo la laurea per una durata non inferiore a due anni;
  • I dottorati di ricerca
  • Laurea breve (triennale) e Laurea specialistica a cui si accede con la laurea;
  • Diploma rilasciati da Istituti di Alta Formazione Artistica e Musicale

L’onere del riscatto viene calcolato con le norme che disciplinano la liquidazione della pensione con il sistema retributivo o con quello contributivo, tenendo conto della collocazione temporale dei periodi oggetto di riscatto.

Laureato

Laureato

Il calcolo dell’onere del riscatto è possibile determinarlo sulla base degli anni lavorativi, per questo motivo bisogna verificare il periodo da riscattare:

  • 1) Periodo che si colloca fino al 31/12/1995 con un’anzianità contributiva superiore o no a 18 anni al 31/12/1995 si applicano le norme relative al cosiddetto sistema retributivo;

Per tale periodo il riscatto va determinato in base all’età, il sesso, l’anzianità e la retribuzione percepita negli ultimi anni.

  • 2) Per il periodo che si colloca dopo il 31/12/1995, si applica il sistema contributivo, ovvero si versano i contributi obbligatori per la gestione pensionistica;

Esempio: Vogliamo riscattare 4 anni di laurea che si collocano dopo il 31/12/1995 e presentiamo domanda di riscatto in data 20/02/2013 ; Consideriamo una retribuzione lorda annua (dal 19 febbraio 2012 al 20 febbraio 2013 pari a €30.000;

L’importo da pagare per riscattare i 4 anni di laurea è pari:

    • Retribuzione annua = 30.000
    • Contributi INPS gestione pensionistica =33%
    • Contributo annuo INPS = 9.900
    • Riscatto =  (Anni 4 per contributo annuale INPS 9.900) 39.600

Il pagamento del riscatto, per le domande presentate a decorrere dal 1° gennaio 2008 può avvenire in un’unica soluzione oppure in 120 rate mensili.

Il riscatto della laurea può essere chiesto anche da soggetti inoccupati, in tal caso il contributo da versare è quello relativo al contributo minimo dovuto per artigiani e commercianti che viene calcolato su una base imponibile di € 14.930 (33%) ovvero 4.926,90 annue”.

Classifica Università e Laureati

Università e Laureati

E’ opportuno riscattare il periodo di laurea non alla fine del periodo lavorativo in quanto l’importo da riscattare diventa più oneroso ma, attivarsi almeno due o tre anni dopo l’inizio della prima occupazione. Si ricorda infine che, qualora il soggetto che chiede il riscatto degli anni di laurea ha lavorato nello stesso periodo di conseguimento della laurea non può riscattare la stessa in quanto già ha versato contributi in tale periodo”.

Condizioni per il riscatto della laurea e dei titoli indicati. Le condizioni necessarie e sufficienti affinché il riscatto della laurea possa aver luogo sono le seguenti:

  • Aver conseguito il diploma di laurea o titoli equiparati;
  • I periodi per i quali si chiede il riscatto non devono essere coperti da      contribuzione obbligatoria o figurativa o da riscatto non solo presso il      fondo cui è diretta la domanda stessa ma anche negli altri regimi      previdenziali richiamati dall’art.2, comma 1, del D. Lgs. n.184 del      30/04/1997.;
  • Essere titolari di contribuzione (almeno un contributo obbligatorio)      nell’ordinamento pensionistico in cui viene richiesto il riscatto, salvo      quanto previsto dalla legge n. 247/2007 per le domande presentate a decorrere      dal 01.01.2008.

Attraverso il riscatto della laurea, il lavoratore può assicurarsi i contributi previdenziali relativi al periodo degli studi universitari al fine di aumentare l’ammontare della pensione o di anticipare l’età pensionabile.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy