• Google+
  • Commenta
19 agosto 2013

Genere X. Oltre al genere maschile e femminile arriva il genere x: indeterminato in Germania a novembre

Da novembre in Germania sarà permesso indicare oltre al genere maschile e femminile, un terzo genere nei documenti: arriva dunque una nuova legislazione che prevede, aldilà delle due categorie canoniche, la presenza di un genere x: indeterminato.

Appena nato un bambino è d’obbligo per i genitori compilare il certificato di nascita e con esso indicare il nome ed il genere del proprio figlio determinando di fatto tutta la documentazione successiva.

Ci sono tuttavia dei casi particolari in cui fornire la seconda informazione richiesta è tutt’altro che semplice e si finisce per intraprendere una scelta così importante in balia del caso o dei desideri personali.

Proprio per questi casi eccezionali nella documentazione tedesca oltre la dicitura classica maschio femmina vi sarà quella del genere indeterminato, designato dalla lettera X, il cosiddetto genere x.

 Ancora una volta quindi la Repubblica dei Cancellieri si dimostra all’avanguardia in Europa; infatti è questo il primo Paese del continente ad introdurre tale opportunità del genere x sul il certificato di nascita.

La nuova legge sul genere x entrerà in vigore dal prossimo primo novembre e con essa, è bene specificarlo, non sarà possibile per qualsiasi genitore rimanere evasivo sul genere del proprio figlio creando quindi non poco caos nella documentazione.

Questo sarà infatti uno strumento utile esclusivamente per i bambini nati con caratteristiche di ambedue i generi in modo che non saranno più i genitori, forse sperando di indovinare, a decidere il genere di appartenenza del figlio, ma sarà il nascituro stesso a scegliere, una volta divenuto adulto, se rientrare nell’una o nell’altra categoria o addirittura se rimanere in quella del genere x indeterminato. In tal modo la normativa riuscirà certamente a risparmiare a molti un lungo iter per il riconoscimento giuridico della propria personalità.

La Germania diviene così il secondo Paese al mondo ad introdurre il genere x e una legislazione di questo tipo, secondo solo all’Australia dove è infatti possibile indicare l’appartenenza al genere x, indeterminato addirittura nel passaporto già dal 2011.

Emanuela Conficconi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy