• Google+
  • Commenta
9 agosto 2013

Tagli Finanziamento Universitario. Sul finanziamento universitario: nessun accordo sul fondo tra Miur e Crui

Universitari

“Dal decreto del fare nuovi tagli al fondo sul finanziamento universitario: tagli per la didattica la ricerca, per il diritto allo studio.

Tagli all'Università

Tagli all’Università

“Il decreto prende piede il ministero va avanti nonostante la Crui si opponga fermamente al decreto del fare.”

Il Governo taglia 7,6 milioni di euro al fondo per il finanziamento ordinario taglia 7,6 milioni di euro al fondo sul finanziamento universitario.

Decreto del fare e finanziamento universitario

Il punto del Sottosegretario Miur Rossi Doria e del Presidente della Crui Mancini sui tagli al Fondo sul finanziamento universitario

Intanto, in attesa che il Senato dia il suo parere sull’emendamento al decreto del Fare, abbiamo raccolto le voci della protesta circa il finanziamento universitario, raggiungendo alcuni dei protagonisti di questa accesa querelle tra mondo politico ed accademico.

Analizzeremo, perciò, pareri e prospettive confliggenti, da cui speriamo di restituire la fotografia più lucida e fedele dello stato di incertezza e delle aspettative su cui, in Italia, si muove oggi il difficile dibattito sul finanziamento universitario. 

Sottosegretario Rossi Doria, lo stato di sofferenza della nostra università  continua. Sofferenze che neppure che il DL Fare sembra riuscito ad alleviare, finendo anzi per tagliare ulteriormente il fondo sul finanziamento universitario ed FFO all’Università del 20%. Una mossa scellerata secondo la Crui, che affonda ulteriormente le università nel buco nero del sottofinanziamento. Cosa non va nel decreto? Dove attingere i fondi necessari alla ripresa del Comparto scuola?

M. Rossi Doria

M. Rossi Doria

“Il Ministro Carrozza ha più volte dichiarato di lavorare per un’inversione di tendenza attraverso la ripresa degli investimenti in scuola, università e ricerca. Abbiamo messo in campo i primi segnali positivi: nel Decreto legge del Fare  si prevedono 150 milioni in più per l’edilizia scolastica rispetto ai 300 milioni già annunciati per il triennio 2014-16.  Sono risorse che andranno agli Enti Locali, il Ministero farà da “facilitatore” ed insieme dovremo lavorare perché vengano investite al meglio. Dobbiamo restituire un po’ di risorse alle scuole autonome, prendere i primi provvedimenti in favore dei docenti, per dare più chiarezza e semplicità al sistema di reclutamento e formazione iniziale, finanziare più e meglio il diritto allo studio.

I fondi per le prime circoscritte priorità si possono trovare. L’importante è sapere che per ogni proposta ci vogliono le giuste coperture finanziarie e che questo rende impossibile fare promesse per “tutto e subito”. Ci vorrà tempo e non sarà facile rimediare alla scelta  avvenuta in totale controtendenza con la Storia d’Italia – di tagliare oltre 8 miliardi di euro all’istruzione tra il 2008 e il 2011. Ma sarà questa la sfida dei prossimi anni a cui lavorare con costanza e tenacia.”

Presidente Mancini, la CRUI ha espresso parere negativo sull’emendamento DL Fare che taglia del 20% il finanziamento universitario per destinarlo al Diritto allo studio. Quali sono i motivi? E come valuta la posizione del Decreto del fare rispetto alla questione sul finanziamento universitario del Dl?

Marco Mancini

Marco Mancini

“La CRUI è venuta a conoscenza che è stato approvato nelle Commissioni della Camera un emendamento al cosiddetto “Decreto del Fare” relativo all’introduzione di un Programma nazionale per il sostegno degli studenti capaci e meritevoli. Pur condividendo la necessità di intervenire su un problema scoperto e più volte sottolineato dalla stessa CRUI allo scopo di rendere il sistema del diritto allo studio più efficiente, appare assolutamente non condivisibile l’utilizzo a tal fine di fondi già destinati alle Università, peraltro relativi alla quota premiale sui risultati della valutazione della ricerca appena resi noti.

È prevista, infatti, una correlata riduzione del Fondo sul finanziamento universitario pari al 20% della suddetta quota premiale. Le conseguenze di tale intervento sulle Università già in attesa dell’indispensabile recupero del taglio di 300 mln per l’anno in corso, congiuntamente col brusco innalzamento della stessa quota premiale al 20% (dall’attuale 13,5%) prevista da un altro emendamento, sono a questo punto facilmente prefigurabili e senza dubbio drammatiche. La CRUI ribadisce, come ripetutamente dichiarato durante tutto il 2012 e ribadito con forza a seguito della emanazione della legge di stabilità, la incompatibilità del finanziamento statale previsto per il 2013 con il funzionamento ordinario delle Università. Il parere sullo schema di decreto viene richiesto in un quadro di risorse per l’anno 2013 del tutto insufficienti e in assenza di un qualunque riferimento per il biennio successivo. Gli obiettivi in esso contenuti si scontrano con l’assenza di un quadro di riferimento per gli Atenei che contraddice de facto gli obiettivi della programmazione stessa. Non appare accettabile una programmazione finanziaria che preveda ex ante quote predeterminate sull’intero FFO in assenza di qualsiasi certezza pluriennale sulle risorse. In più non si ritiene si debbano prevedere a oggi intervalli di finanziamento che annoverino nuovamente possibili riduzioni dell’FFO. Chiediamo che già a partire dall’anno 2013 le risorse della quota premiale vengano assegnate tenuto conto del “costo standard per studente” così come previsto dall’art. 5 c. 4 della legge 240/2010, oltre che con riferimento alla VQR e ad altri parametri. In conclusione la CRUI, alla luce delle elencate osservazioni, ha formulato un parere estremamente  critico sulle linee indicate nello schema di decreto in parola.”

In Collaborazione con Matteo Napoli

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy