• Google+
  • Commenta
27 settembre 2013

Zoologia. Congresso nazionale di Zoologia all’Università di Modena e Reggio Emilia

Nuove offerte formative Unimore

Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA – Congresso nazionale di Zoologia all’Università di Modena e Reggio Emilia

Unimore

Unimore

Modena capitale della zoologia italiana per quattro giorni. Sarà, infatti, l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ad ospitare il 74° Congresso Nazionale di Zoologia Italiana che porterà in città più di 180 esperti del settore Zoologia.

Oltre ai ricercatori italiani all’incontro prenderanno parte anche studiosi inglesi ed americani.

L’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ospiterà il 74° Congresso Nazionale dell’Unione Zoologica Italiana che si terrà dal 30 settembre al 3 ottobre 2013 e vedrà oltre 180 ricercatori del settore provenienti da tutta Italia.

L’inaugurazione del Congresso, promosso dal Dipartimento di Scienze della Vita ed dal Dipartimento di Educazione e Scienze Umane, si terrà presso il Complesso Universitario San Geminiano (via San Geminiano, 3) a Modena e si articolerà in 4 simposi scientifici, una sessione poster ed un workshop satellite.

I simposi affronteranno aspetti fondamentali della Zoologia moderna, il primo sarà dedicato agli “Ambienti estremi” ed inizierà con una relazione del dott. Peter Convey della British Antarctic Survey dal titolo “Patterns of terrestrial diversity in the extreme environments of Antarctica”, esperto di fama mondiale riguardo il Biota dell’Antartide, ed attualmente svolge attività di coordinatore del programma Evolution and Biodiversity in the Antarctic – EBA: The Response of Life to Change, un importante  progetto internazionale che su base multidisciplinare è volto a chiarire, tra l’altro, l’impatto dei cambiamenti globali sul fragile ecosistema antartico.

Gli altri tre simposi sono rivolti a: “ Immunità ed evoluzione”, Zoologia applicata e conservazione, “Biologia e genetica delle popolazioni”. Il Workshop satellite, a ingresso gratuito, è dedicato all’“Applicazione del DNA barcoding nell’identificazione e tracciabilità degli organismi in diverse matrici”.

I simposi trattano aspetti fondamentali della Zoologia moderna, con l’intento di fornire un quadro aggiornato delle ricerche in campo zoologico – afferma il prof. Antonio Todaro dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia con particolare riferimento al contributo degli studiosi italiani che risultano particolarmente attivi nel settore. Tematiche diverse e con molte sfaccettature quelle discusse nei quattro simposi ma tutte affrontate in quel contesto che accomuna i viventi: l’evoluzione biologica. Si spazia dei fantastici adattamenti che consentono a selezionati animai di vivere in ambienti che risultano ostili alla maggior parte dei viventi, ai sistemi di difesa interni essenziali alla sopravvivenza di tutti gli organismi; verranno affrontate inoltre problematica oggi molto sentite anche dal grande pubblico quali il controllo biologico, la tracciabilità e conservazione degli alimenti e la conservazione dei beni culturali. Ampio spazio sarà riservato alle novità inerenti la biodiversità e la conservazione della fauna. I contributi di alto valore, le tante novità e la presenza di molti giovani tra gli iscritti fanno ben sperare per quattro giornate davvero eccitanti”.

Il Direttivo dell’Unione Zoologica Italiana ha istituito la VIIa Edizione “Premi UZI” per giovani ricercatori che presenteranno un poster. Dieci abstract presentati da dottorandi, giovani dottori di ricerca, borsisti ed assegnisti, saranno selezionati per tenere una relazione di 10 minuti e parteciperanno alla selezione per l’assegnazione di 5 premi UZI del valore di 1000 euro ciascuno Inoltre, sono inoltre previsti due premi in buoni libri offerti dalla case editrici Zanichelli e Piccin.

Il congresso è stato reso possibile grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Banca Popolare dell’Emilia Romagna,Taylor & Francis Group, Zanichelli, Fei, Piccin, Casa Editrice Ambrosiana, Casa Editrice Idelson Gnocchi ed ha visto il patrocinio dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilai, del Comune di Modena, della Società dei Naturalisti e Matematici di Modena e dell’Accademia Scienze, Lettere ed Arti di Modena.

Unione Zoologica Italiana (UZI)

L’Unione Zoologica Italiana (UZI) è stata fondata il 22 aprile 1900 ed è una delle più antiche società scientifiche italiane. I suoi scopi sono quelli di promuovere gli studi nelle varie discipline zoologiche, in particolare quelli relativi alla fauna italiana, di facilitare gli scambi fra zoologi e di diffondere la zoologia nella ricerca e nell’insegnamento. Attualmente l’UZI annovera circa 700 soci, tra cui ricercatori delle università e di altri enti, insegnanti, studenti universitari e appassionati.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy