• Google+
  • Commenta
25 ottobre 2013

Università di Venezia. Selezione di idee imprenditoriali Ciset-Ca’ Foscari

Università di VENEZIA – Idee imprenditoriali per la pedemontana veneta Il termine per partecipare prorogato al 30 novembre

Imprenditoria

Imprenditoria

Enogastronomia / Cultura e Tempo Libero / Sport e Cicloturismo. Tre ambiti per altrettante idee imprenditoriali finanziate dalla Regione e “adottate” da altrettante aziende

Il termine per presentare le idee imprenditoriali sul futuro turistico della Pedemontana Veneta è stato prorogato al 30 novembre 2013.

Le proposte che stanno giungendo numerose a Ciset-Ca’ Foscari Università di Venezia in questi mesi sono quindi destinate ad aumentare. La proroga, infatti, è stata decisa per consentire una diffusione più capillare sul territorio.

Si tratta della seconda fase del progetto regionale realizzato dal centro studi veneziano dell’Università di Venezia sul turismo dopo la nascita, la scorsa estate del Logo turistico ufficiale per la Pedemontana, un’area riconosciuta dalla recente Legge sul Turismo fra i tematismi veneti.

La fase due del progetto Pedemontana Veneta prevede una selezione di idee imprenditoriali che entro l’anno saranno «adottate» da alcune aziende e premiate. Per poi trasformarsi in realtà.

Si cercano, quindi, idee imprenditoriali innovative, con priorità per l’imprenditorialità giovanile.

I temi del nuovo contest saranno la diffusione della cultura d’impresa turistica nel territorio della Pedemontana e la valorizzazione turistica e l’aumento della domanda turistica qualificata.

Tre i filoni imprenditoriali: Cultura e territorio, Enogastronomia e Sport-cicloturismo.

Le idee progettuali vanno inviate via mail a: touriscamp@gmail.com entro il 30 novembre 2013.

La selezione avverrà attraverso un’apposita commissione esaminatrice che sarà composta da tre imprenditori che assegneranno i premi di 3.000 € ciascuno all’azienda che ha presentato l’idea o al soggetto (azienda / comune / consorzio) che «adotterà» l’idea selezionata per garantirne lo sviluppo effettivo.

Il turismo nell’area Pedemontana, dati e potenzialità secondo lo studio di Ciset-Ca’ Foscari dell’Università di Venezia

Perché puntare sulla Pedemontana Veneta dal punto di vista turistico? Perché i dati 2012 parlano chiaro, secondo le ultime rilevazioni di Banca d’Italia, elaborate dal CISET, Centro internazionale di studi sull’economia turistica per conto della Regione Veneto, i filoni che su cui i turisti stranieri spendono più volentieri sono l’enogastronomico (156 euro a testa per presenza) e Territorio/Cultura (137 euro). Questi due temi, insieme a quello legato a sport e cicloturismo sono, appunto, quelli individuati dalla Regione come caratterizzanti di un’area vasta che comprende 3 Province (Verona, Vicenza e Treviso) che attraversano diagonalmente l’area collinare della Regione.

Le statistiche del turismo parlano, sempre per il 2012, di arrivi pari al 5% del totale regionale.

Google+
© Riproduzione Riservata