• Google+
  • Commenta
10 novembre 2013

Elezioni Studenti Università degli Studi di Palermo

Università degli Studi di PALERMO – Elezioni Studenti Università degli Studi di Palermo

Elezioni Universitarie

Elezioni Universitarie

Il 6 novembre è stato pubblicato nel sito dell’Università degli Studi di Palermo il Bando per le elezioni dei rappresentanti degli studenti in seno alle Strutture di raccordo, al Consiglio degli studenti e al Consiglio di Amministrazione dell’ERSU.

Sul bando dell’Università degli Studi di Palermo è intervenuta l’associazione Uni attiva che così ci fa sapere

“Leggendo il bando dell’Università degli Studi di Palermo si evince come la rappresentanza studentesca abbia subìto un netto taglio che coincide con gli obiettivi della riforma Gelmini che porterà ad accorpamenti delle Facoltà e la conversione delle stesse in Strutture di Raccordo. Per fare un esempio, dall’elenco dei corsi attivi afferenti alle varie Strutture – infatti – si avranno solo cinque rappresentanti degli studenti per due (ex) Facoltà, Lettere e Filosofia e Scienze della Formazione (la nuova scuola di Scienze Umane e del Patrimonio Culturale).” – dichiara Uni Attiva –

Continua l’associazione dell’Università degli Studi di Palermo – “Riteniamo che il D.R 3562 che stabilisce il regolamento delle votazioni penalizzi pesantemente la rappresentanza studentesca; basti pensare che nel 2010 i rappresentanti degli studenti solo nella Facoltà di Lettere erano ben 37! Queste scelte oltre a rendere praticamente nulla la voce degli studenti rende ingestibile il rapporto tra il rappresentante e i rappresentati. Le due Facoltà – dai dati dell’Osservatorio Studenti-Didattica 2012 – hanno 12.835 iscritti ed è inconcepibile che siano rappresentati solo da cinque studenti; così facendo si penalizza il corpo studentesco, le istanze provenienti dagli studenti e la qualità del diritto allo studio.”

“Per tutti questi motivi chiediamo il ripristino di un Regolamento adeguato alle esigenze della popolazione studentesca per una rappresentanza congrua in seno agli organi istituzionali e ci auguriamo una massiccia partecipazione al voto da parte degli studenti per legittimare il più possibile la difesa dei diritti degli studenti universitari”. – e conclude l’associazione dell’Università degli Studi di Palermo –

Google+
© Riproduzione Riservata