• Google+
  • Commenta
18 novembre 2013

Job Speed Date all’Università degli Studi di Trento

Verso un nuovo modello politico a Unitn
Job Speed Date a Unitn

Job Speed Date a Unitn

Job Speed  Date: premio all’ateneo per il progetto di placement

Secondo gli esperti della Borsa del Placement di Bologna è la migliore iniziativa universitaria che favorisce l’occupazione dei neolaureati.

La formula: venti giovani talenti hanno sei minuti a disposizione per convincere le aziende a farsi assumere.

Si replica giovedì prossimo in modalità virtuale

Nuovo riconoscimento per l’Università degli Studi di TRENTO al Forum della Borsa del Placement di Bologna, l’appuntamento che ogni anno fa incontrare i servizi di placement degli atenei italiani e stranieri con il mondo delle imprese. Ancora una volta l’Università degli Studi di Trento ha conquistato il premio Best Campus Recruiting Programme 2013 per l’iniziativa. Un riconoscimento importante che è stato assegnato da circa 250 tra delegati degli uffici placement delle università e responsabili risorse umane delle aziende multinazionali presenti alla Borsa, che si è conclusa qualche giorno fa.

La giuria di addetti ai lavori ha riconosciuto il valore e la novità dell’evento all’Università degli Studi di Trento realizzato dall’Ufficio Job Guidance dell’ateneo trentino lo scorso febbraio. Si tratta del terzo premio in quattro anni (dopo quelli del 2012 e 2010) che l’Ufficio riceve, a conferma della qualità delle attività svolte a favore dei propri studenti-laureati.

Con il Job Speed Date all’Università degli Studi di Trento è stata utilizzata la formula nota dei colloqui veloci, trapiantata nel mondo della selezione del personale: venti giovani talenti avevano a disposizione sei minuti per convincere del proprio valore altrettante aziende. In realtà l’evento ha previsto un percorso: i ragazzi hanno partecipato a una due giorni di formazione sulle tecniche del public speaking in collaborazione con formatori di Randstad Italia, imparando così a proporsi in modo efficace. Solo successivamente c’è stata la “prova sul campo”, ovvero il confronto con le aziende, che hanno restituito ai giovani feedback importanti per il futuro professionale, oltre a dar loro un’occasione per farsi conoscere.

20 le aziende che si sono messe in gioco come partner dell’evento: Adige Bitumi, ApSunSystems, Brennercom, Dana Italia, Derga Consulting, Diatec Holding, Dolomiti Energia, Fercam, Fly, ForgitalGroup, GPI, Informatica Trentina, Laboratorio Progettuale, Miele, Saint Gobain – Sepr Italia, Sandvik, Texbond, Whirlpool, Xpeppers, Zobele Group. La formula sarà riproposta giovedì prossimo, 21 novembre, questa volta in una nuova versione a distanza che vedrà 13 studenti e 13 aziende dialogare utilizzando una piattaforma on line di video conferenza. Per informazioni e iscrizioni:Università degli Studi di Trento

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy