• Google+
  • Commenta
13 dicembre 2013

Natale 2013: Concerto Coro Unimore Natale 2013

Pasqua Coro Unimore

Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA – Concerto Coro Unimore Natale 2013

Coro Unimore

Coro Unimore

Le festività natalizie portano con sé un appuntamento ormai tradizionale per l’Università degli studi Modena e Reggio Emilia che propone anche quest’anno il Concerto di Natale 2013 con le voci e le musiche del Coro e dell’Orchestra dell’Ateneo emiliano.

Il ricavato del Natale 2013 Unimore sarà destinato alla Charitas di Reggio Emilia, a sostegno di progetti sociali per il territorio e di iniziative umanitarie in favore delle popolazioni filippine.  L’appuntamento domenica 15 dicembre a Reggio Emilia.  

Mancano poche ore all’appuntamento che a Natale 2013 l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia propone alla cittadinanza. Anche questo Natale 2013 è infatti attesa l’esibizione del Coro dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia che propone il suo tradizionale appuntamento concertistico, accompagnato dall’Orchestra dell’Ateneo.

Il Concerto di Natale 2013 vedrà quest’anno unirsi alle voci degli studenti e del personale dell’Ateneo emiliano, guidati dal Maestro Antonella Coppi, quelle del Quartetto Orfeo e del Coro Vaghi Cantori di Reggio Emilia, in una fusione di voci e repertori a cui il gruppo corale di Unimore ha abituato il suo pubblico da anni, attraverso significative collaborazioni con realtà musicali italiane e straniere. La voce solista sarà quella del mezzosoprano Francesca Sartorano e al pianoforte siederà Luigi Maria Maesano.

L’appuntamento per il Concerto di Natale 2013 è per domenica 15  dicembre 2011 alle ore 21.00 presso la Chiesa di San Giovanni Bosco (via Schwerin, 11) a Reggio Emilia.

Il Concerto di Natale 2013, il cui ricco programma spazierà dalle musiche di Claudio Monteverdi, a quelle di Astor Piazzolla, a Johann Sebastian Bach, a Gioachino Rossini ad Antonio Vivaldi, è aperto a tutti gli amanti della buona musica ed a quanti sanno cogliere ed apprezzare il valore della solidarietà, poiché – come nelle passate edizioni – l’esibizione avrà uno scopo benefico. Quest’anno, infatti, in collaborazione con la Charitas di Reggio Emilia si è scelto di destinare il ricavato a sostegno di progetti umanitari in favore delle popolazioni delle Filippine e per i progetti sociali destinati al territorio reggiano.

Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti dalla compagine universitaria sempre nuova e più  numerosa – dice Antonella Coppi, direttore e curatore del Coro sin dalla sua costituzione –. L’occasione di formazione musicale per gli studenti universitari si unisce all’ importante contributo di promozione alla visibilità pubblica del nostro Ateneo sede del Coordinamento Nazionale Cori ed Orchestre Universitarie Italiane, che costituisce un punto di riferimento importante per tutte le realtà musicali universitarie del nostro Paese. In tale quadro si inseriscono gli ultimi importanti sforzi che l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia sta promuovendo in collaborazione con la Libera Università di Bolzano per la costituzione di una Fondazione Universitaria Onlus a tutela del grande patrimonio che le realtà musicali universitarie rappresentano nel nostro Paese”.

Il Coro dell’Università di Modena e Reggio Emilia nasce nel 2001 come attività culturale promossa dagli studenti e dal personale dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia. Tra gli scopi vi è quello di favorire l’aggregazione e la socializzazione universitaria e lo sviluppo della cultura sul territorio attraverso l’espressione musicale sia vocale che strumentale, contribuendo alla visibilità pubblica dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia anche attraverso scambi musicali con analoghe strutture di Atenei italiani ed esteri. Il M°Antonella Coppi, diplomata in Composizione Vocale e Direzione di Coro, ha poi completato la propria formazione musicale studiando impostazione vocale e canto lirico con il soprano Kate L. Gamberucci e pianoforte con il Maestro Enrico Cortese (Conservatorio di Perugia). Nel 2005 ha conseguito il Diploma Superiore di Specializzazione per l’insegnamento secondario (SSIS) per le materie letterarie; nel 2006 ha conseguito il Master in “Comunicazione formativa per docenti” e nel 2010 il Master in “Esperto in Didattica dei Beni Culturali”.

Google+
© Riproduzione Riservata